Come sbloccare bootloader Xiaomi

By | Maggio 26, 2022
sbloccare bootloader xiaomi

La maggior parte dei moderni telefoni Android sono dotati di bootloader bloccati, che rendono difficile l’installazione di ROM personalizzate, mod, kernel o persino abilitare il root con Magisk. Per fortuna, il bootloader Xiaomi Redmi può essere sbloccato con pochi semplici passaggi. Un bootloader bloccato è la barriera che vieta agli utenti di modificare il software dei propri dispositivi. Fortunatamente, il bootloader di Xiaomi Redmi può essere facilmente sbloccato. Una volta fatto, gli utenti possono quindi procedere e eseguire il root del telefono, installare Magisk e installare ROM personalizzate. Il bootloader è un pezzo importante di codice che viene eseguito prima del sistema operativo. Fornisce istruzioni al telefono su come avviare e come trovare il kernel di sistema. In altre parole, il tuo telefono, e in questo caso, Xiaomi Redmi Note, non può avviarsi senza bootloader. Per motivi di sicurezza, gli OEM bloccano in anticipo il bootloader. Ciò rende il dispositivo più sicuro e meno suscettibile alla manipolazione. Tuttavia, questo rende anche impossibile per i consumatori eseguire il flashing di ROM e mod personalizzate. Di conseguenza, il bootloader deve essere sbloccato per apportare modifiche al firmware. Ora vediamo quali sono i vantaggi e gli svantaggi di sbloccare bootloader Xiaomi Redmi.

Leggi anche: Come recuperare file cancellati Android

Vantaggi di sbloccare bootloader Xiaomi

Una volta sbloccato il bootloader del telefono, puoi facilmente eseguire il root del telefono, installare la recovery personalizzata TWRP, ROM personalizzate, app incompatibili eseguendo il root del telefono e infine personalizzare lo smartphone in base alle tue esigenze.

Svantaggi di sbloccare bootloader Xiaomi

Quindi, ora vediamo alcuni degli svantaggi dello sblocco del bootloader sul telefono Xiaomi. La garanzia del tuo dispositivo Xiaomi verrà annullata, le prestazioni del dispositivo potrebbero risentirne, non sempre. Dopo aver sbloccato il bootloader, tutti i tuoi dati e file vengono cancellati, quindi assicurati di eseguire il backup telefono Android. Non riceverai più aggiornamenti OTA ufficiali se ancora li ricevi.

Prerequisiti prima di sbloccare Bootloader Xiaomi Redmi

  • Avrai bisogno di un PC e di un cavo USB originale.
  • Il tuo dispositivo Xiaomi dovrebbe avere almeno l’80% di carica, poiché il processo di sblocco richiede molto tempo.
  • Assicurati di eseguire il backup completo del tuo telefono Android, link in alto.
  • Hai bisogno di una scheda SIM inserita nel telefono e di un account Mi con la stessa SIM.
  • Assicurati di avere un saldo sulla tua SIM per gli SMS.
  • Questa guida è solo per smartphone Xiaomi Redmi. Non provare questa guida per nessun altro telefono, altrimenti il ​​​​tuo telefono potrebbe rimanere bloccato.
  • Scarica e installa Mi Unlock ufficiale sul tuo dispositivo.

Leggi anche: Backup Android, come si fa?

Sbloccare bootloader Xiaomi Redmi

Avvertimento! Tutti i tutorial/metodi mostrati in questo sito Web non sono stati testati su tutti gli smartphone poiché il processo di sblocco è quasi lo stesso per ogni smartphone. Se succede qualcosa al tuo smartphone non siamo responsabili del danneggiamento del tuo smartphone. Quindi, prova questo metodo a tuo rischio!

  • Il primo passo è abilitare il debug USB sul telefono Xiaomi. Per questo, vai su Impostazioni → Informazioni sul telefono → tocca la versione MIUI 5-7 volte per abilitare le Opzioni sviluppatore.
  • Ora torna a Impostazioni → Quindi Abilita opzioni di sincronizzazione → Ora tocca Mi Cloud → Quindi scorri verso il basso e attiva l’opzione Trova dispositivo  Scorri verso l’alto e tocca Dettagli sincronizzazione.
  •  Clicca su Sincronizza tutti gli elementi. Questo sincronizzerà tutti i tuoi articoli.
  • Quindi vai su Impostazioni → Impostazioni aggiuntive → Opzione sviluppatore.
  • Ora, tocca Opzione sviluppatore → Quindi attiva il pulsante di attivazione Opzioni di sblocco OEM e debug USB.
  • Poi attiva i dati mobili. Tieni presente che devi attivare i dati mobili dalla stessa SIM da cui hai creato il tuo account Mi.
  • Ora devi toccare aprire Mi Unlock e toccare il pulsante Accetto.
  • Successivamente, devi toccare “Aggiungi account e dispositivo“.
  • Assicurati di avere un saldo sulla tua SIM ed evita il messaggio di avviso sullo schermo.
  • Spegni il tuo telefono Xiaomi Mi/Redmi.
  • Una volta terminato, avvia il telefono in modalità Fastboot. Non sai come farlo? Per fare ciò, premi contemporaneamente il volume giù e il pulsante di accensione per un paio di secondi.
  • Una volta entrato in modalità Fastboot, collega il tuo telefono Xiaomi al Computer/PC tramite cavo USB.

Leggi anche: Come migliorare la sicurezza Android?

E ora possiamo sbloccare bootloader telefono Xiaomi Redmi

  • Scarica Mi Unlock Tool sul tuo PC ed estrailo. (Per scaricare, vedere la sezione download)
  • Ora apri la cartella estratta, quindi apri “miflash_unlock” e seleziona “Accetto”.
  • Avanti Accedi con il tuo account Mi, precedentemente collegato al tuo telefono.
  • Quindi fare clic sul pulsante “Sblocca”.
  • Dopodiché, se richiesto, fai clic su “Sblocca comunque” e procedi.
  • Ora inizierà il processo di sblocco, attendi un po’ di tempo, alla fine del procedimento vedrai il messaggio “Sbloccato con successo“.
  • Congratulazioni, 🙂 hai sbloccato con successo il bootloader sul telefono Xiaomi.

Se riscontri errori tipo “Impossibile sbloccare” nel processo di sblocco, devi attendere 168 ore, che sono circa 1 settimana o sette giorni. Dopodiché, ancora una volta, prova gli stessi passaggi mostrati sopra, ora sarai in grado di sbloccare bootloader smartphone Xiaomi.

Metodo alternativo per sbloccare bootloader Xiaomi Redmi

  1. Sblocca il telefono e apri il menu Impostazioni.
  2. Vai a Sistema -> Opzioni sviluppatore. Vedrai un elenco di opzioni speciali.
  3. Trova la seguente opzione: “Sblocco OEM. Consenti lo sblocco del bootloader”.
  4. Tocca l’interruttore per abilitare lo sblocco OEM.
  5. Tieni premuto il pulsante di accensione. Tocca Spegni per spegnere il telefono.
  6. Collega il telefono al computer utilizzando un cavo USB.
  7. Apri il Prompt dei comandi sul tuo computer scrivendo cmd nel box di ricerca di Windows nel box in basso a sinistra e inserisci il seguente comando: fastboot devices
  8. Se il terminale restituisce qualcosa, significa che il computer sta comunicando correttamente con il telefono. Ora puoi eseguire il comando di sblocco: fastboot flashing unlock
  9. Lo schermo del telefono ti mostrerà due opzioni una volta eseguito il comando di sblocco. Scegli Sblocca il bootloader.
  10. Premi il pulsante di accensione per confermare la scelta.

Questo è tutto. Hai appena sbloccato il bootloader sul tuo Xiaomi Redmi. All’avvio del telefono, riceverai un avviso che il bootloader è sbloccato. Ciò significa che i comandi hanno avuto successo. Ora puoi eseguire il root del tuo telefono con Magisk e installare ROM personalizzate.

Leggi anche: Come stampare dal cellulare Android e iOS

Come verificare lo sblocco del bootloader?

Se desideri confermare lo stato di sblocco e desideri verificare se il tuo dispositivo è stato sbloccato correttamente o meno, segui i passaggi indicati di seguito. Innanzitutto, vai all’app Impostazioni. Tocca “Numero build” 7-8 volte per abilitare le Opzioni sviluppatore, lo hai già fatto prima. Una volta abilitate le opzioni sviluppatore, vai di nuovo su Impostazioni. Ora vai su Impostazioni aggiuntive → Opzioni sviluppatore. Quindi tocca Mi Unlock Status. Ora, qui vedrai il messaggio “Questo dispositivo è stato sbloccato”. Questo è tutto 🙂


Author: Morgana

Mi chiamo Morgana e non sono una fata. Scrivo di tanto in tanto per Guidesmartphone.net articoli che parlano di tecnologia. Mi piace scrivere di smartphone. Nella vita studio.

One thought on “Come sbloccare bootloader Xiaomi

  1. Lucy

    non ho ancora iniziato la procedura mi sto inormando. dopo il messaggio “Impossibile sbloccare, sbloccare 168 ore dopo” che cosa bisogna fare? lasciare il telefono lì collegato senza usarlo o si può scollegare riaccendere e usare normalmente? scusate l’ignoranza, ma non ho proprio idea, mi serve il root solo perchè ho memoria piena e voglio spostare le app

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.