Come sbloccare il Bootloader su OnePlus 7 Pro

By | Giugno 24, 2019
sbloccare il Bootloader su OnePlus 7 Pro

OnePlus 7 Pro è davvero il miglior telefono mai creato fino ad oggi – è persino uno dei telefoni più famosi in circolazione, indipendentemente dagli OEM. Offre un display eccezionale con cornici minimal, una frequenza di aggiornamento di 90 Hz, una fotocamera selfie pop-up e il miglior sistema di telecamere triple in un telefono OnePlus mai viste fino ad ora. Può davvero competere con altri telefoni di punta, mantenendo bassi i costi.


È un fantastico dispositivo a mani basse, ma sbloccare il bootloader e personalizzare questa bestia è dove si verifica il resto della magia. Essere in grado di installare TWRPMagiskROM personalizzate e molte altre mod, porteranno questo ottimo dispositivo al livello successivo. Proprio come fa Google per i telefoni Pixel, OnePlus rende facile sbloccare il bootloader in modo da poter iniziare la tua avventura di modding.

Come sbloccare il Bootloader su OnePlus 7 Pro

Avvertenze

  • Lo sblocco del bootloader ripristinerà le impostazioni di fabbrica del dispositivo.
  • Il tuo telefono ora non riuscirà a controllare SafetyNet, ma Magisk può aggiustare tutto.
  • Lo sblocco del bootloader non invalida la garanzia di OnePlus.

Passaggio 1: Abilitare le opzioni di sviluppo

Il bootloader è sempre bloccato per impostazione predefinita per evitare di apportare modifiche al sistema per motivi di sicurezza. Per garantire che l’impostazione rimanga nascosta al consumatore medio, è nascosto nelle Opzioni di sviluppo del tuo telefono, cosi da renderlo utilizzabile solo ad utenti esperti. Per abilitare le opzioni sviluppatore, vai alla posizione in basso dalle impostazioni principali del telefono.

Settings -> About phone

Ora che sei nel menu “Info sul telefono”, devi individuare la voce “Numero build”, quindi toccarla sette volte in rapida successione. Una volta eseguito correttamente, riceverai un messaggio di notifica che informa che “Ora sei uno sviluppatore”. Potrebbe essere richiesto di inserire la password o il PIN in anticipo, ma dopo averlo fatto riceverai il messaggio di notifica.

Passaggio 2: Abilita sblocco OEM

Ora che le Opzioni sviluppatore non ti nascondono più niente, puoi accedere alle impostazioni di sblocco del bootloader. Torna al menu Impostazioni principale e scegli “Sistema”, quindi “Opzioni sviluppatore”. L’impostazione che stai cercando si chiama “sblocco OEM” e, una volta trovata, toccala una volta per far apparire un prompt come prima. Immettere la password o il PIN se necessario, quindi toccare “Abilita” per confermare la scelta.

Passaggio 3: Abilitare il riavvio avanzato

Mentre ti trovi ancora sulla pagina delle opzioni dello sviluppatore, scorri un po’ in basso se necessario e individua un’impostazione chiamata “Riavvio avanzato”. Tocca il pulsante per attivarlo, il che renderà le cose un po’ più facili per te più avanti nella guida. In sostanza, consente di avviare la modalità di avvio rapido senza accedere a un computer o utilizzando combinazioni di pulsanti.

Passaggio 4: Avviare la modalità di avvio rapido

Ora che hai attivato l’opzione di riavvio avanzato, premi a lungo il pulsante di accensione per visualizzare il menu di accensione del dispositivo. Toccare l’opzione “Bootloader” per fare in modo che il telefono visualizzi immediatamente l’avvio nel menu principale Fastboot.

Una volta riavviato il telefono, dovreste avere davanti il menu principale della modalità di avvio rapido. Collega il telefono al computer tramite un cavo USB, quindi lascia che il telefono si trovi esattamente come nella prossima parte della guida.

Passaggio 5: Installare ADB e Fastboot sul computer

Per sbloccare il bootloader, avrai bisogno dei file ADB e Fastboot sul tuo computer in modo da poter inviare i comandi necessari al tuo telefono. Puoi scaricare il pacchetto Strumenti della piattaforma SDK di Google che ha già tutto ciò che ti serve in una cartella, è molto più facile! Segui il link qui sotto per ottenere tutto quello che ti serve, quindi puoi procedere con il passaggio successivo in questa guida.

Passaggio 6: Aprire una finestra di comando in Platform-Tools

Aprire una finestra di comando nella cartella degli strumenti della piattaforma è la prossima cosa che dovrai fare nella ricerca per sbloccare il bootloader. È necessario accertarsi che la finestra di comando sia aperta direttamente nella cartella degli strumenti della piattaforma per garantire che i comandi ADB e Fastboot possano comunicare con il telefono.

Aprire una finestra di comando. Ora dovrai localizzare il prompt della riga di comando o l’applicazione terminale per il tuo sistema operativo. In Windows, apri il menu Start (tasto Windows), fai una rapida ricerca di “cmd”, quindi premi invio per aprire il prompt dei comandi. Per i sistemi Linux e Mac, si desidera aprire il programma “Terminale” che si trova nella cartella Applicazioni.

Passaggio 7: Sblocca il Bootloader

Prima di iniziare il processo di sblocco del bootloader, assicurarsi di eseguire il backup di tutti i dati prima di procedere con questo passaggio: il telefono eseguirà un ripristino di fabbrica obbligatorio.

Ora che ti sei preso cura dei tuoi dati, se necessario, assicurati di avere una finestra di comando aperta nella cartella strumenti della piattaforma prima di proseguire. All’interno di tale finestra di comando, digitare il seguente comando, quindi premere il tasto Invio.

fastboot oem unlock

Nota: gli utenti Mac e Linux molto probabilmente dovranno aggiungere un punto e una barra prima di immettere uno dei comandi elencati qui (ad esempio, ./fastboot oem unlock).

Una volta che il comando precedente viene trasferito dal tuo computer al telefono, dovresti trovarsi sulla schermata di sblocco del bootloader. Utilizzare i tasti del volume per evidenziare l’opzione “Unlock the Bootloader”, quindi è possibile premere il pulsante di accensione per confermare la scelta.

Ora il telefono dovrebbe riavviarsi automaticamente i dati e cancellare i dati. In caso contrario, sarà necessario navigare attraverso il menu di avvio rapido utilizzando i tasti del volume per selezionare l’opzione “Avvia”. Premi il pulsante di accensione per confermare la tua scelta come prima, quindi puoi riavviare nuovamente il telefono. Una volta visualizzata la schermata “Ciao …”, sei arrivato alla fine della guida: il tuo bootloader è ora sbloccato. Il vero divertimento ora può iniziare!

Da non perdere: Come eseguire il root di OnePlus 7 Pro con Magisk

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.