Come sbloccare il Bootloader su Pixel 3a

By | Giugno 24, 2019

La prima cosa che dovrai sempre fare prima di iniziare il tuo gioco di personalizzazione con la maggior parte dei telefoni è sbloccare il bootloader. Così facendo si apre il vero potenziale del dispositivo, consentendo di eseguire il root, installare TWRPMagiskROM personalizzate e altre mod. Indipendentemente dai tuoi desideri o esigenze, non c’è modo di aggirarlo: il bootloader deve essere sbloccato per modificare il sistema.


Il bootloader sul tuo telefono è un programma che si avvia durante il processo di avvio usando i file di sistema ufficiali. Il bootloader caricherà solo il firmware di serie per impostazione predefinita, ma una volta sbloccato, sarai in grado di avviare qualsiasi firmware di tua scelta. Questo è ciò che rende possibile tutto il modding. Fortunatamente, Google ha reso facile sbloccare il bootloader su Pixel 3a e 3a XL, quindi ti guiderò attraverso di seguito.

Come sbloccare il Bootloader su Pixel 3a

Avvertenze

  • Lo sblocco del bootloader ripristinerà le impostazioni di fabbrica del dispositivo.
  • Il tuo telefono ora non riuscirà a controllare SafetyNet, ma Magisk può ripararlo.
  • Lo sblocco del bootloader non invalida la garanzia Pixel.

Passaggio 1: Abilitare le opzioni di sviluppo

Per impostazione predefinita, l’impostazione che è necessario abilitare per consentire al bootloader di essere sbloccato è nascosta. Per abilitare le opzioni sviluppatore, vai alla posizione in basso nel menu Impostazioni.

Settings -> About phone

Dal menu “Info sul telefono”, scorri verso il basso e tocca la voce “Numero build” sette volte in rapida successione fino a quando viene visualizzato un messaggio che indica “Sei diventato uno sviluppatore”. Potrebbe chiederti di inserire la tua password o il PIN se disponi di misure di sicurezza, ma una volta inserito correttamente, sarai pronto per il passaggio successivo.

Passaggio 2: Abilita sblocco OEM

Ora apri il menu principale delle Impostazioni e scegli “Sistema”, quindi tocca “Avanzate” e seleziona “Opzioni sviluppatore”. Cerca l’opzione “sblocco OEM” e toccala una volta per far apparire un’altra richiesta come prima. Inserisci la password o il PIN se necessario, quindi tocca il pulsante “Abilita” sul popup per confermare la scelta.

Passaggio 3: Avviare la modalità di avvio rapido [Fastboot]

Ora che hai impostato il telefono in modo che il suo bootloader sia sbloccato, è ora di sbloccare il bootloader. Premi a lungo il pulsante di accensione e premi “Spegni” per spegnere completamente il telefono. Ora che il telefono è spento, tieni premuto il pulsante di accensione e il pulsante di riduzione del volume contemporaneamente finché non viene visualizzato il menu principale della modalità Avvio rapido.

Per ora, lascerai il tuo telefono in modalità Fastboot mentre prepari il computer per la parte successiva della guida.

Passaggio 4: Installare ADB e Fastboot sul computer

Per sbloccare il bootloader, è necessario installare i file ADB e Fastboot sul computer in modo da poter eseguire i comandi corretti. Ciò comporta il download del pacchetto strumenti della piattaforma SDK facile da utilizzare di Google, che semplifica davvero l’intero processo. Segui il link qui sotto per ottenere l’impostazione rapida, quindi sei pronto per passare al passaggio successivo.

Passaggio 5: Aprire una finestra di comando in Platform-Tools

Per iniziare a sbloccare il Bootloader su Pixel 3a, devi aprire una finestra di comando nella cartella strumenti della piattaforma che hai installato dal passaggio precedente. È fondamentale aprire la finestra di comando nella directory corretta in modo che il telefono possa interagire con il computer tramite ADB o Fastboot.

Aprire una finestra di comando. Ora dovrai localizzare il prompt della riga di comando o l’applicazione terminale per il tuo sistema operativo. In Windows, apri il menu Start (tasto Windows), fai una rapida ricerca di “cmd”, quindi premi invio per aprire il prompt dei comandi. Per i sistemi Linux e Mac, si desidera aprire il programma “Terminale” che si trova nella cartella Applicazioni.

Passaggio 6: sbloccare il Bootloader su Pixel 3a

Come promemoria, lo sblocco del bootloader ripristinerà le impostazioni di fabbrica del dispositivo. Assicurati di eseguire il backup di tutti i dati importanti su un computer per sicurezza fino al completamento del processo di sblocco del tuo bootloader.

Ora ti consigliamo di assicurarti di avere la finestra dei comandi aperta in Platform-Tools prima di passare alla parte successiva. Dalla finestra di comando appena aperta, dovrai digitare il seguente comando, quindi procedere premendo il tasto Invio.

fastboot flashing unlock

Nota: gli utenti Mac e Linux molto probabilmente dovranno aggiungere un punto e una barra prima di immettere uno qualsiasi dei comandi elencati qui (ad esempio, ./fastboot lampeggiante unlock).

Una volta inserito il comando sopra, il telefono dovrebbe chiedere se sei sicuro di voler sbloccare il Bootloader su Pixel 3a. Utilizzare i tasti del volume per evidenziare l’opzione “Sì”, quindi premere il pulsante di accensione per selezionarlo.

Da lì, il dispositivo verrà automaticamente ripristinato, quindi riavviato. Se non si riavvia automaticamente, navigare nel menu Fastboot utilizzando i tasti del volume. Si desidera evidenziare l’opzione “Start”, quindi premere il pulsante di accensione per confermare la scelta. Una volta terminato il ripristino delle impostazioni di fabbrica, si riavvierà alla schermata principale “Salve”. Il tuo bootloader è ora sbloccato!

Da quel punto, puoi passare attraverso la configurazione iniziale come hai fatto prima e riattivare il tuo telefono. Come nota a margine, ogni volta che riavvii il telefono, vedrai un nuovo messaggio che indica qualcosa come “Il bootloader è sbloccato e l’integrità del software non può essere garantita.” Questo è un evento normale e non ha alcun impatto negativo sul tuo sistema.

Da non perdere: Come eseguire il root di Pixel 3a con Magisk

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.