Micro SD non funziona, cosa fare

By | Settembre 2, 2020
micro sd non funziona

Cosa fare se la scheda micro SD non funziona sul cellulare. Avere un telefono cellulare con supporto per schede microSD ti evita qualche problema. Anche se non è possibile utilizzarla come memoria interna, ti aiuta a salvare la tua musica, foto o persino serie Netflix.

Il problema è che queste schede microSD non funzionano sempre correttamente. A volte possono smettere di funzionare o chiederti di essere formattate per poterle utilizzare. Oggi vedremo cosa fare quando il cellulare non legge micro SD correttamente.

Micro SD non riconosciuta dallo smarpthone

Se utilizziamo le schede microSD nel nostro smartphone come un modo conveniente per trasferire file di grandi dimensioni, come copia di backup di foto o per espandere la memoria interna, ad un certo punto potremmo trovarci con l’avviso che la scheda non può essere letta.

La soluzione proposta dal sistema operativo del nostro telefono è quella di formattare. Questa azione di solito ripristina la scheda in modo che possiamo continuare a usarla senza problemi a meno che l’errore non sia predefinito di fabbrica.

Ma anche se non hai nulla di valore, dovresti fermarti qualche minuto e provare a risolverlo in un altro modo, perché dallo smartphone non ci sono quasi alternative valide per evitare la formattazione e quindi la perdita di dati.

In questo caso, così come quando una fotocamera o un altro dispositivo non riconosce il formato di una scheda SD o microSD, devi continuare a provare a recuperarla su un PC, che è sempre la cosa migliore da fare. Una volta inserita la scheda nello slot o nella porta corrispondente del PC, ci sono diverse situazioni che possiamo trovare.

Il PC non legge SD o microSD

Se quando si inserisce una scheda microSD (con adattatore) o una scheda SD nel computer, ancora non funziona, dobbiamo prima assicurarci che non sia un errore del PC stesso o del lettore / adattatore che abbiamo utilizzato. Proveremo un altro computer, se possibile, e se l’errore persiste, procederemo ad agire. È anche conveniente che cerchiamo i driver dell’adattatore o del lettore di schede nel caso in cui fosse il problema e sarebbe necessario aggiornarli in modo che la scheda sia perfettamente riconosciuta dal sistema operativo.

La decisione di formattare completamente una scheda di memoria che non funziona è l’ultima che dobbiamo prendere. Si consiglia di non affrettarsi e provare diverse soluzioni che possono evitare questa totale perdita di dati

Senza dover ancora ricorrere a software specifici, iniziamo cercando di capire e risolvere il problema con l’aiuto del sistema operativo stesso.

Se la scheda viene riconosciuta dal sistema operativo ma non riesce ad aprirla (ci chiede di applicare il formato ), prima di tutto dobbiamo provare a recuperarla dicendo al sistema operativo che è lui che cerca l’errore, lo riconosce e se possibile lo corregge. Useremo il pulsante giusto per avviare una ricerca del problema e applicare direttamente la soluzione. Se dopo questo processo la scheda ci consente già di accedere al suo contenuto, congratulazioni.

Se, nonostante questo controllo, il problema con la scheda SD o microSD non può ancora essere risolto, utilizzeremo l’utilità CHKDSK di Windows . Dobbiamo aprire il Prompt dei comandi e scrivere chkdsk x: \ f dove la lettera x deve essere sostituita dalla lettera che il sistema operativo ha assegnato alla nostra scheda.

Se questo processo ha ripristinato la carta, è consigliabile fare una copia di backup delle informazioni di cui abbiamo bisogno e formattare la carta per continuare a utilizzarla.

Potrebbe anche accadere che il risultato di quel controllo dell’unità da parte del sistema operativo abbia prodotto errori diversi. In questa situazione è necessario continuare a cercare di recuperare micro SD illeggibile, prima di procedere alla formattazione, come spiegheremo in seguito.

Su Mac, il processo è molto simile, con l’opzione First Aid all’interno di Utility Disco.

Micro SD non rilevata dal PC o microSD

Cosa succede se il sistema operativo non riconosce la scheda? In questo caso, un primo passo che possiamo compiere è cercare la scheda nel gestore dispositivi e assegnarle una lettera. Se ci riusciamo, possiamo applicare i passaggi e i processi precedenti per recuperare il contenuto della SD o microSD.

Se tutto quanto sopra non ha funzionato, potete provare con il resto delle soluzioni che trovate qui sotto.

Micro SD non funziona, cosa fare

Il guasto di una scheda di memoria SD o microSD dipende da molte circostanze. Può essere la somma di un uso intensivo (tutti hanno un ciclo di vita massimo dopo il quale i guasti sono “ammissibili”) e di una qualità non molto buona dei chip di memoria interni, a causa di un uso improprio, temperature estreme o guasti software.

Se questo è il nostro caso, ci sono una serie di passaggi che possiamo seguire per ripristinare Micro SD danneggiata anche senza perdere i dati in essa contenuti. Se agiremo in un modo o nell’altro dipenderà in gran parte dal dispositivo in cui la scheda ha smesso di funzionare.

1. Verifica la compatibilità

Esamineremo tutti i passaggi che è possibile eseguire per livello di facilità quando la Micro SD non funziona, anche se il primo passaggio da eseguire è verificare la compatibilità. Spesso la scheda sd non rilevata, non è compatibile, e di solito si verifica solo con le nuove schede di memoria e non con le schede SD che già funzionavano.

Perché? Perché se erano incompatibili non avrebbero funzionato dall’inizio. Generalmente i produttori non si preoccupano di indicare la compatibilità. Chiedete al negozio se la scheda microSD è compatibile.

2. Riavvia il cellulare

Hai provato a riavviare il tuo cellulare? Prima di addentrarci in soluzioni più complesse, se Android non legge SD, tenta la fortuna riavviando. Nella mia esperienza personale, il riavvio del telefono ha risolto alcuni problemi, anche con Micro SD non rilevata.

Se il tuo telefono riconosce la scheda una volta finito di riavviarsi, la buona notizia è che si trattava di un errore software. È frustrante se accade all’improvviso, ma almeno è veloce da risolvere.

3. Estrai e rimetti la scheda microSD

Tutti i miei telefoni Android fino ad oggi hanno avuto il supporto per schede di memoria microSD, e riconosco con un certo rammarico che ho avuto problemi con le schede microSD con quasi tutti.

Il riavvio del dispositivo mobile a volte risolve il problema, ma il rimedio più efficace è un altro: rimuovi la scheda microSD e inseriscila di nuovo e vedi se la Micro SD non funziona ancora.

Non chiedermi la scienza che ci sta dietro a questo procedimento, perché non lo so. Ci sarà polvere nel connettore, si è spostata leggermente in modo casuale, ma questa azione di solito riporta la scheda microSD alla vita.

4. Provala su un PC

Se la Micro SD non leggibile e quanto sopra non ha funzionato, estrai la scheda microSD dal telefono cellulare e provarla su un PC. Se riesci a vedere il contenuto sul PC, vuol dire che la scheda è buona e funziona correttamente.

Disconnettila in modo sicuro e riprova sul tuo dispositivo mobile. È molto probabile che funzioni ora.

5. Vuoi riparare scheda SD, formattala dal telefono

Se non ti interessa molto il contenuto della scheda microSD o hai un backup recente del suo contenuto, un’altra opzione è formattare la scheda. Questa è, infatti, l’opzione predefinita quando il sistema rileva la micro SD danneggiata.

Basta toccare la scheda e scegliere Format. Ricorda che il processo è irreversibile, quindi eseguilo solo quando sei sicuro che i dati sulla carta non sono importanti e se tutti i metodi qui sopra non hanno funzionato.

Leggi anche: Come formattare una scheda SD, due metodi

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.