SEAT Minimó, l’auto elettrica a due posti, con batterie estraibili e connessione 5G

By | Marzo 5, 2019

Il famoso marchio automobilistico spagnolo SEAT (sebbene ora di proprietà di Volkswagen) ha presentato la SEAT Minimó, un’auto elettrica biposto con batterie rimovibili e connessione 5G.

Secondo SEAT, il 60% dei viaggi in auto coprono un viaggio di meno di 10 chilometri, ed è qui che le auto elettriche urbane entrano in gioco. SEAT vuole diventare il riferimento in micromobilità all’interno del gruppo Volkswagen, e questa nuova concept car, la SEAT Minimó, è la sua prima proposta.

La SEAT Minimó è stata presentata al MWC 2019 a Barcellona dal presidente del marchio, Luca de Meo: “è la soluzione che le società di car sharing stavano aspettando, un modello che sarà fondamentale per migliorare la redditività di questo tipo di società. Il concetto che presentiamo oggi risponde sia alle esigenze delle città che ai fornitori di car sharing“.

SEAT Minimó è un piccolo veicolo elettrico, lungo solo 2,5 metri e largo 1,24 metri. Occupa solo 3,1 metri quadrati, rispetto ai 7 metri quadrati di un’automobile normale. “Mescola l’agilità e la facilità di parcheggio di una moto, con la sicurezza e il comfort della vettura” , afferma Luca de Meo. In effetti puoi parcheggiare in un parcheggio per moto.

L’ auto elettrica a due posti SEAT è stata progettata pensando al carpooling. Un  veicolo elettrico condiviso che noleggiate per ore e puoi lasciarlo parcheggiato in un posto diverso.

La principale limitazione dei veicoli elettrici di car sharing è la batteria, perché se si esaurisce nel mezzo del viaggio o addirittura nel garage stesso, ci vuole un po’ per caricarla, quando l’auto non è operativa.

SEAT Minimó risolve questo problema con batterie rimovibili, che possono essere cambiate in pochi minuti. Quindi le macchine di car sharing non sono mai ferme.

Secondo SEAT, le batterie rimovibili  riducono il costo del car sharing del 50%.

L’autonomia della vettura elettrica SEAT è di 100 chilometri.

Un’altra nuova funzionalità di SEAT Minimó, e il motivo per cui è stata presentata al MWC 2019 a Barcellona, ​ incorpora una connessione 5G, con una chiave digitale e un sistema di controllo basato su Android Auto.

Grazie all’Assistente Google, tutte le funzioni del veicolo saranno controllate con la voce. Tra le altre cose, sarà in grado di riconoscere se il conducente ha 16 o 18 anni per regolare la velocità massima a 45 Km / h (modalità moto) o 90 Km / h (modalità auto).

Seat sta lavorando a un proprio software in-house, da un team di sviluppatori che comprende più di 100 persone, che usano tutte le loro soluzioni micromobilità.

SEAT Minimó, l’auto elettrica a due posti con batterie rimovibili e connessione 5G, è una concept car, il che significa che è ancora in fase di sviluppo. La compagnia stabilirà un canale di comunicazione con i consigli cittadini per sapere cosa vorrebbero aggiungere alla macchina.

SEAT è stata anche la prima azienda europea a far camminare la prima auto connessa 5G per le strade di Barcellona, un veicolo che comunica con altri veicoli e con la centrale tramite una connessione 5G. Un passo fondamentale nella guida autonoma.

Fonte: SEAT

ORA R1: l’auto elettrica più economica del mondo costa 7600 euro

La conoscenza muore se non è condivisa ...!
Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.