Shopify vs Woocommerce, piattaforme a confronto

By | Aprile 1, 2019

I nuovi ecommerce oggi si creano con una delle più interessanti proposte del mercato, parliamo di Shopify, una piattaforma dedicata proprio a questi aspetti. Le novità che ha introdotto Shopify sono veramente molte per questo la metteremo a confronto con un’altra possibilità offerta dal mercato. Il confronto è Shopify vs Woocommerce, con questo cercheremo di capire quali sono le caratteristiche di entrambi mettendole a confronto.


Volendo parlare di Shopify possiamo subito dire che ci troviamo di fronte ad una piattaforma che utilizza, tra le altre cose, un hosting decisamente affidabile. Inoltre possiede un gran numero di funzionalità che permettono di gestire ogni aspetto dei nuovi ecommerce.

Shopify vs Woocommerce, le principali esigenze

La gestione del tempo e la velocità garantita sono due priorità di Shopify. Difatti lo stesso hosting di cui parlavamo qui sopra è capace di garantire un uptime del 99.98% con una larghezza di banda illimitata e conforme allo standard PCI di primo livello. Non potrai fare a meno di dare grande fiducia a Shopify!

Shopify permette inoltre di utilizzare una gran quantità di funzionalità e strumenti utili a migliorare l’approccio che bisogna mettere in pratica per la gestione dei nuovi ecommerce. Tuttavia mette anche a disposizione un app store che permette di integrare nuove applicazioni destinate ad allargare le possibilità di intervenire su aspetti differenti. Possiamo quindi dire che in questa sfida Shopify vs Woocommerce prevale in questo caso proprio il primo.

Tutte le applicazioni (sono più di 2.000) presenti nell’app store vengono controllate sempre prima di essere inserite nell’app store, in questo modo vengono garantite sia l’affidabilità che la sicurezza. Decisamente interessanti sono anche le funzionalità di analytics che permettono di tenere sotto controllo l’andamento delle vendite e anche gli accessi all’ecommerce. In questo modo controllare ogni aspetto dell’ecommerce sarà ancora più semplice; tuttavia nella sfida Shopify vs Woocommerce in questo caso giochiamo alla pari visto che anche il secondo propone un servizio molto simile.

Shopify inoltre possiede un’assistenza dedicata disponibile 24 ore su 24 per ogni giorno dell’anno, mentre un’interfaccia molto intuitiva permette di gestire ogni cosa con grande semplicità. In questo modo si potrà fare ogni cosa in completa autonomia.

Perché passare a Shopify?

Passare a Shopify è oggi un’attività messa in pratica da un numero sempre crescente di utenti, comprese numerose grandi aziende che hanno detto addio ai vecchi sistemi per la gestione di nuovi ecommerce.

Questo è quello che dice Heidi Zak, cofondatrice di Thirdlove: “Dopo il passaggio a Shopify, finalmente siamo liberi di concentrare le nostre energie e risorse su questioni importanti per la futura crescita dell’azienda, anziché sui crash del sito” mentre Katrina High di Fit for Life dice che “Shopify è affidabile. È un sollievo poter contare sul fatto che quando vai online non ci sono imprevisti”, infine Russel Saks, CEO di Campus Protein pensa che “Passare a Shopify è stata la decisione migliore che abbiamo mai preso. È la piattaforma di ecommerce più valida che io abbia mai visto”.

Come dicevamo poco fa Shopify mette a disposizione una quantità di funzioni quasi sconfinata, decisamente perfette per risolvere ogni eventuale problematica. Inoltre con Shopify si potrà continuare a vendere all’interno del proprio negozio fisico affiancando l’attività online, proprio sincronizzando le vendite in retail e online utilizzando l’ottimo Shopify POS.

Le interessanti funzionalità SEO della piattaforma permettono inoltre di posizionare il proprio ecommerce nel migliore dei modi sui principali motori di ricerca; in questo modo si riuscirà a generare traffico sul proprio ecommerce con maggiore semplicità. La sfida Shopify vs Woocommerce in questo caso pende ancora verso il primo.

Di grande aiuto è anche la possibilità di ottenere tariffe postali migliori visto che Shopify permette di monitorarle al meglio in tema di spedizioni. Inoltre Shopify converte il gradimento sui tuoi social network in possibili vendite. Tutti gli account di Shopify accettano inoltre tutte le tipologie di carta di credito senza che vi sia la necessità di integrare account diversi visto che ogni cosa viene gestita da Shopify Payments.

Persino l’inventario dei tuoi prodotti potrà essere gestito con semplicità. Shopify smette infatti di vendere prodotti quando questi risulteranno esauriti.

Vediamo i prezzi

La sfida Shopify vs Woocommerce prevede un aspetto molto interessante, parliamo di quello relativo ai prezzi.

Shopify mette oggi a disposizione tre diverse possibilità di acquisto, ognuna perfetta per adattarsi ad ogni diversa tipologia di business. Se ti stai approcciando per la prima volta al mondo dell’ecommerce la proposta più interessante è la Basic Shopify che costa 29 dollari al mese.

Il piano intermedio è lo Shopify che si paga 79 dollari al mese e infine l’Advanced Shopify che costa 299 dollari al mese, perfetto per chi possiede un’attività in costante crescita e ha già un’ottima esperienza nelle vendite.

In conclusione

In conclusione possiamo affermare che Shopify ha dalla sua parte una piattaforma di gran qualità e probabilmente vince il confronto nella sfida Shopify vs Woocommerce.

Sebbene Shopify sia una piattaforma relativamente giovane possiamo dire che ha portato delle ottime novità nel settore delle piattaforme dedicate alla gestione di nuovi ecommerce.

Oggi affidarsi a Shopify rappresenta sicuramente una scelta di assoluto interesse. Inoltre potrai cominciare provando le funzionalità della piattaforma utilizzando l’ottima prova gratuita di 14 giorni. Potrebbe davvero rappresentare il punto di partenza per scegliere proprio Shopify.

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.