Home  »  Notizie tecnologiche   »   Snapdragon X55, la seconda generazione del modem 5G di Qualcomm

Snapdragon X55, la seconda generazione del modem 5G di Qualcomm

By | Febbraio 20, 2019

Qualcomm ha rilasciato Snapdragon X55, la seconda generazione del suo modem 5G. Secondo la società, il chip sarà in grado di raggiungere velocità di download fino a 7 Gbps con reti 5G, rispetto ai 5 Gbps offerti dal suo predecessore, Snapdragon X50.


Snapdragon 855, il nuovo SoC di Qualcomm ha già dimostrato la sua potenza

Il modem 5G Snapdragon X55 è un modem multimodale compatibile praticamente con qualsiasi combinazione di bande e modalità, offrendo così una grande flessibilità. Nello spettro 5G ha compatibilità nativa con mmWave e bande inferiori a 6 GHz e supporta le modalità 5G FDD, TDD, Standalone e Non Standalone.

Inoltre, è in grado di condividere lo spettro con reti 4G LTE in modo che gli operatori possano sfruttare meglio le risorse dello spettro e offrire la migliore esperienza possibile ed è anche compatibile con reti 3G e 2G. D’altra parte, ha migliorato la capacità della rete con il supporto FD-MIMO (Multiple Input Multiple Multiple Input Output).

Per quanto riguarda la velocità di download, il nuovo modem Qualcomm 5G migliora le caratteristiche del suo predecessore, Snapdragon X50Nella rete 5G offre una velocità massima di download di 7 Gbps e una velocità di upload fino a 3 Gbps, rispetto ai 5 Gbps a valle dell’X50. Nella rete 4G, la velocità massima di download è di 2,5 Gbps e la velocità di upload è 316 Mbps. 

Come dice Qualcomm, Snapdragon X55 è stato appositamente progettato per portare il 5G su tutti i dispositivi connessi, inclusi smartphone o tablet, punti di connessione mobile, router, PC e persino automobili. Tenendo conto della sua velocità di download molto veloce, il chip può fornire una connessione quasi istantanea tra questi dispositivi e il cloud, con i vantaggi che ciò comporta. 

Al momento, la data di lancio del nuovo modem Qualcomm 5G non è stata annunciata. Sebbene non vi sia alcuna conferma ufficiale, si dice che potrebbe essere disponibile entro la fine del 2019, quindi lo vedremmo in opera sui nuovi dispositivi l’anno prossimo.

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.