Storie di YouTube vs Instagram Reels: quale clone di TikTok è migliore

By | Marzo 30, 2021
YouTube Shorts vs Instagram Reels

La popolarità di TikTok come piattaforma per brevi video e il sorprendente successo in poco tempo non sono passati inosservati. Instagram di proprietà di Facebook sta già andando avanti con il lancio di Instagram Reels. Google prende velocità nello spazio dei contenuti video brevi con YouTube Shorts. È facile confondersi tra Instagram Reels e Storie di YouTube per la pubblicazione o la fruizione di contenuti. Ti aiutiamo a capire le differenze tra i due servizi.


Per fortuna, Google e Facebook non offrono un’app separata per creare e sfogliare video. Instagram Reels e YouTube Shorts sono strettamente integrati nella rispettiva app genitore, rendendo l’intera esperienza fluida. YouTube Shorts vs Instagram Reels: quale clone di TikTok è migliore?

Disponibilità

Sia Instagram Reels che YouTube Shorts sono meglio serviti sui dispositivi mobili. Nel momento in cui scrivo, Instagram Reels è disponibile in tutto il mondo, mentre YouTube Shorts è limitato a India e Stati Uniti.

Interfaccia utente

Come ho detto prima, sia Instagram Reels che Storie di YouTube vivono nell’app principale. Per quanto riguarda Reels, scorri verso destra dalla home di Instagram e vedrai l’opzione Reels proprio accanto al menu Story predefinito. Apprezziamo come le funzioni principali siano in basso a sinistra (puoi cambiare la posizione sul lato destro usando il menu Impostazioni) Sono facili da raggiungere anche su telefoni enormi.

Su YouTube Shorts, le principali opzioni come Aggiungi musica, Velocità e Timer sono in cima. Dovrai allungare i pollici ogni volta che vorrai creare un video breve.

Aggiungere musica

Instagram ha la meglio su YouTube Shorts in questo reparto. Su Reels, quando provi ad aggiungere l’audio, Instagram aprirà il menu Musica con una serie di categorie come Tendenze, Per te, Audio originale e Pop. Puoi toccare la piccola icona della musica accanto a qualsiasi brano e vedere i rulli che altri utenti hanno utilizzato con il brano selezionato.

Puoi anche usare l’audio di altri Reels. Se trovi una canzone o un clip audio che ti piace, puoi toccare la musica e selezionare “Usa audio”. Ora il menu Reels è impostato per utilizzare il brano che hai scelto e non puoi modificare l’audio.

Il menu musicale di YouTube Story è desolante rispetto a Reels. Tuttavia, puoi utilizzare l’audio di altri cortometraggi.

Elementi divertenti

Parliamo dei modi fantasiosi preferiti dagli utenti per personalizzare l’esperienza di registrazione video su Instagram Reels e YouTube Shorts. Qui è dove un’implementazione media differisce da una ponderata.

I rulli ti consentono di modificare la velocità di registrazione. Puoi utilizzare un timer e un’opzione di allineamento per ottenere il tempismo perfetto del video. Gli effetti sono il cuore dell’esperienza Instagram. In base all’umore, puoi aggiungere Faccia buffa, Luci da festa, Schermo verde e sceglierne uno tra dozzine di altri effetti per un perfetto Instagram Reels.

Rispetto a Instagram, YouTube offre solo la possibilità di regolare la velocità del video e un timer integrato. Sappiamo che è una fase iniziale, ma YouTube ha chiaramente più esperienza e avrebbe potuto aggiungere alcune funzionalità in più per distinguersi.

Aggiungere testo e adesivi

Gli adesivi giocano un ruolo fondamentale nell’esperienza complessiva di Instagram Reels. L’azienda ha anni di esperienza con Instagram Stories e porta la stessa forza anche qui. Instagram offre dozzine di adesivi divertenti. Puoi anche aggiungere la tua posizione attuale come adesivo. Le storie di YouTube non dispongono di tale opzione, il che è un peccato.

YouTube offre diversi stili di testo e li personalizza con diversi colori, allineamenti, dimensioni e altro ancora.

Autorizzazioni di condivisione

Qui è dove YouTube torna subito in gioco con autorizzazioni di condivisione superiori.

YouTube offre varie autorizzazioni per la condivisione dei cortometraggi. Prima di finalizzare il video per gli spettatori, puoi scegliere tra Autorizzazione pubblica, Non in elenco o Privata. La maggior parte opterà per l’autorizzazione pubblica, ma anche le autorizzazioni Non in elenco e Privato sono utili in determinati momenti.

Instagram offre varie opzioni per condividere i suoi video brevi. Puoi condividerli come Storia (in tal caso, i video verranno eliminati dopo 24 ore), condividerli sul feed o semplicemente tenerlo nel tuo account e accedervi dal menu Esplora.

YouTube offre anche un filtro per adulti, qualcosa che manca a Instagram Reels. In qualsiasi momento, puoi modificare l’autorizzazione dei cortometraggi dal menu della Libreria di YouTube.

Cosa ci riserva il futuro?

Con Reels, Instagram ha aggiunto un altro modo per creare contenuti multimediali da condividere con i follower. Dalla sua introduzione nell’agosto 2020, Instagram sta assistendo a una crescita del numero di download e di utenti attivi.

YouTube Shorts è ancora in versione beta ed è disponibile solo in alcuni paesi come l’India e gli Stati Uniti. Sta già diventando popolare con 3,5 miliardi di visualizzazioni al giorno durante i primi test eseguiti in India. Si può solo immaginare il potenziale quando Shorts sarà disponibile in tutto il mondo in futuro.

Conclusione

Instagram ha inchiodato l’esecuzione di brevi video. YouTube Shorts ha un inizio difficile con un paio di funzionalità mancanti. Tuttavia, la vera battaglia avviene dietro le quinte poiché queste funzionalità in formato video breve mirano a conquistare la popolarità sempre crescente di Tiktok. Con gli algoritmi avanzati di YouTube, non saremo sorpresi se Shorts diventerà il preferito dagli utenti in futuro.