Come svuotare la cache su iPhone o iPad

svuotare cache iphone

Il vostro iPhone è improvvisamente molto lento? O alcune app si bloccano in modo casuale? Questo può essere dovuto ai file di cache. La cache, pronunciata come “Cash”, è la posizione di memoria del telefono che raccoglie dati come immagini, file, script e altro. In parole povere, i dati memorizzati nella cache contengono le informazioni contenute nella memoria di un’applicazione o di un sito web che aiutano a caricare i dati più velocemente. Questi dati si accumulano man mano che si continua a utilizzare o a navigare in un’app/sito. Anche se questi dati sono utili in una certa misura, nella maggior parte dei casi possono fare più male che bene. Ecco quindi una guida completa su come svuotare la cache su iPhone o iPad, con suggerimenti aggiuntivi alla fine.


Leggi anche: Come cancellare cache del browser Chrome, Firefox e Safari

Cosa sono i file cache?

I file di cache contribuiscono a migliorare l’esperienza dell’utente. Durante la navigazione o l’utilizzo di un’applicazione, ricaricano i dati salvati in modo da visualizzare rapidamente i contenuti desiderati. Ad esempio, quando si naviga con Safari, Chrome o simili, per caricare il contenuto vengono richiesti alcuni file dalla memoria cache. Tali file possono essere file HTML, informazioni di login, ricerche, fogli di stile CSS, cookie, Javascript, immagini, testo e altro ancora. In questo modo, avere dei file di cache ha i suoi vantaggi. Tuttavia, ecco alcuni motivi per cui è meglio cancellare la cache su iPhone:

  1. Anche se piccoli, i file di cache possono consumare una quantità considerevole di spazio di archiviazione sul telefono.
  2. I file di cache danneggiati possono causare il blocco delle applicazioni o un comportamento anomalo.
  3. La memoria cache può impedire alle applicazioni o ai siti web di aggiornarsi alle versioni più recenti.

Nota: anche se svuotare cache iPhone o iPad è utile e consigliata, è bene tenere presente che questa operazione potrebbe anche eliminare file importanti. In alcuni casi, questi dati potrebbero essere necessari per il corretto funzionamento delle applicazioni e dei browser. Pertanto, è ideale determinare quali app o dati del browser sono necessari e quali no.

Come svuotare cache iPhone o iPad?

A differenza di Android, iPhone o iPad non hanno un’impostazione diretta o un’opzione per cancellare la cache. Per questo motivo, abbiamo a disposizione alcune soluzioni per questo processo.

Cancellare la cache in Safari

La cache di Safari comprende cronologia, cookie, file, segnalibri, script, dati di navigazione, immagini e altro ancora. Pertanto, questa azione rimuoverà tutti questi file. Tuttavia, le informazioni di riempimento automatico rimarranno invariate. Se volete pulire la cache di iPhone partendo da Safari, potete seguire questi passaggi.

  1. Andate su Impostazioni e poi aprite Safari.
  2. Vedrete molte opzioni. Scorrete verso il basso e vedrete le opzioni relative alla privacy e alla sicurezza. In basso, fare clic su Cancella cronologia e dati del sito web.

Nel frattempo, se non si vuole perdere la cronologia, l’iPhone consente di cancellare solo i cookie. Per eseguire questa operazione, seguite i seguenti passaggi.

  1. Andare in Impostazioni e aprire Safari.
  2. Scorrere fino in fondo. Fare clic su Avanzate.
  3. Il pulsante porta a un’altra pagina con altre opzioni. Scegliere Dati sito web.
  4. Scorrere nuovamente verso il basso e toccare Rimuovi tutti i dati del sito web.

Come eliminare cache iPhone delle app

Il processo di cancellazione della cache delle app è più semplice di quello della cache del browser. Si consiglia di eliminare e reinstallare o scaricare un’applicazione. Scaricare un’app significa che l’iPhone si sbarazzerà dell’applicazione che occupa spazio, mantenendo intatti i documenti e i dati come la cronologia, le informazioni di accesso e così via. In questo modo, se si decide di reinstallare l’app sul telefono, i vecchi dati tornano in vita. È un’ottima soluzione se non si desidera un’app temporaneamente.


  1. Per scaricare un’applicazione, andare su Impostazioni.
  2. Scegliete Generali e selezionate “Archiviazione iPhone”. “
  3. Scegliete un’applicazione di vostra scelta e selezionate Offload App.

Ma se si vuole ricominciare da capo e cancellare i file di cache esistenti, è bene eliminare completamente l’app e reinstallarla. Se si prevede di non utilizzare più un’applicazione, eliminarla per sempre è il metodo migliore.

Pulizia cache iPhone nelle applicazioni con funzione di cache

Alcune applicazioni sono dotate di una funzione di cache che consente di rimuovere facilmente solo i file di cache senza dover eliminare l’applicazione. Tuttavia, solo alcune app dispongono di questa funzione. Questa opzione si trova nelle impostazioni dell’iPhone. Andare su Impostazioni. Selezionare un’applicazione e verificare se è presente l’opzione Cancella cache. In caso affermativo, è necessario attivarla.

Come programmare la cancellazione della cache in futuro?

La cancellazione della cache non è una soluzione unica. I dati si accumulano nuovamente di tanto in tanto. Pertanto, si consiglia di impostare un sistema sostenibile che funzioni per voi. È meglio programmare questa attività una volta al mese o più spesso, a seconda delle proprie esigenze. Ecco alcune indicazioni utili da tenere a mente per il futuro per quanto riguarda la cancellazione dei file di cache.

  1. La cancellazione della cache rimuove tutti i dati dell’utente. È quindi meglio ricordare o annotare le password.
  2. Se non volete seguire i lunghi passaggi per cancellare la cache del browser in futuro, attivate la modalità di navigazione privata. In questo modo si impedisce al browser di registrare la cronologia.
  3. È anche possibile attivare la modalità Incognito se si utilizza Chrome. Come navigare in incognito

Come svuotare cache MAC

La cache non è presente solo sul vostro iPhone, ma anche sul vostro computer portatile. Se volete cancellare la cache sul vostro Mac, ecco alcuni metodi semplici che potete provare:

1. Utilizzo del Finder

  1. Avviate il Finder e premete i tasti Maiusc + Comando + G.
  2. Immettere il comando: ~/Library/Caches
  3. Quindi, fare clic su Vai o premere Invio. In questo modo si aprirà una cartella con tutti i file della cache.
  4. Selezionare tutte le cartelle e i file premendo i tasti Comando + A .
  5. Premere Command + Delete per eliminarli.
  6. Il Mac chiederà la password di amministrazione. Inseritela e fate clic su OK.

2. Cancellare la cache di Safari

  1. Aprite Safari e fate clic sulla scheda Safari.
  2. Quindi, andare su Preferenze.
  3. Fare clic sulla scheda Avanzate dal menu di intestazione.
  4. Nella parte inferiore della finestra, selezionare la casella che indica Mostra il menu Sviluppo nella barra dei menu.
  5. A questo punto, fare clic sulla scheda Sviluppo.
  6. Quindi, selezionare l’opzione Svuota cache.

Conclusione

Cancellare completamente la cache web locale può causare rallentamenti, poiché il browser deve riscaricare tutti i dati del sito da zero. Inoltre, è necessario accedere nuovamente a tutti i siti a cui si è acceduto in precedenza. Poiché la maggior parte dei browser offre un’ampia flessibilità nella gestione dei dati locali dei siti, è possibile evitare che ciò accada limitando la quantità di cache cancellata, concentrandosi su singoli siti o su intervalli di tempo più brevi. È inoltre possibile utilizzare le modalità private integrate in ciascun browser, ad esempio le schede private di Safari o la modalità Incognito di Chrome, se si desidera impedire che i dati del sito vengano memorizzati nella cache.

Leggi anche: I migliori antivirus gratis per iPhone e iPad

Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.