Thunderbolt 3: che cos’è e come differenziare un cavo Thunderbolt 3 dal resto?

By | Maggio 27, 2019

Oggi vi spiegherò che cosa esattamente Thunderbolt 3. I suoi vantaggi rispetto ad altri connettori sono molteplici, soprattutto per la sua versatilità e velocità molto superiori a USB 3.1. Ma potremmo anche confonderci, dal momento che Thunderbolt 3 utilizza anch’esso un connettore USB tipo C. Quindi, oltre a spiegare di cosa si tratta, forniremo anche alcuni suggerimenti su come distinguere l’uno dall’altro.

Come collegare una chiavetta USB a un cellulare Android

Cos’è il Thunderbolt 3

L’interfaccia Thunderbolt è uno standard per la trasmissione di dati e potenza per diversi tipi di dispositivi. Originariamente conosciuto come Light Peak, è stato sviluppato da Intel in collaborazione con Apple, che è stato l’unico a fornire un supporto commerciale davvero solido a questa interfaccia, a cui è stato dato quel nome con cui era noto a posteriori. La sua terza versione è stata presentata nel 2015, ed è quella che ci riguarda oggi.

C’è una certa confusione quando si parla di questa tecnologia, soprattutto quando dobbiamo differenziarla da USB tipo C. Questo perché Thunderbolt 3 utilizza una porta USB-C, il che significa che il suo aspetto è lo stesso esternamente, ma non tutti gli USB di tipo C sono Thunderbolt a causa delle differenze all’interno.

USB Type C è un tipo di connettore utilizzato per più dispositivi mobili e portatili. Il suo principale vantaggio è che è reversibile e può trasmettere dati o trasmettere energia ai dispositivi di carica, ma come standard è un disastro, poiché in realtà ogni porta di questo tipo è un mondo diverso.

Cos’è USB OTG e come si usa

L’aspetto di tutti i cavi USB-C può essere uguale, ma hanno specifiche diverse. Questo, unito alla mancanza di trasparenza dei produttori, crea confusione tra gli utenti. Perché l’USB-C di un cellulare non funziona altrettanto bene su un altro?

Tra tutti questi tipi di connessioni disponibili con il connettore USB di tipo C è il Thunderbolt 3, presentato come una soluzione unica in grado di connettersi a qualsiasi porta USB-C e offrire la massima velocità di connessione durante la trasmissione dei dati.


La velocità di trasmissione di Thunderbolt 3 è fino a 40 Gbps (5 GB / s), quattro volte più dell’USB 3.1 e l’originale Thunderbolt che arriva a 10 Gbps. Questi 5 GB al secondo sono impressionanti, tieni presente che i dischi rigidi SSD sono tra 200 e 550 MB / s. Inoltre, supporta anche le connessioni DisplayPort 1.2, HDMI 2.0 e 10 Gigabit Ethernet.

Ma il suo punto di forza, ovviamente, è la velocità. Grazie ad esso, Thunderbolt 3 può essere utilizzato per collegare più monitor ad alta risoluzione contemporaneamente. Ad esempio, un 5K, due 4K o tre FullHD. Permette anche di collegare le schede grafiche esterne sempre esigenti, tutte con lo stesso connettore che servirà anche per ricaricare il computer.

Come riparare una penna USB rotta e recuperare i dati

Come differenziare un cavo Thunderbolt 3 dal resto?

Uno dei maggiori problemi con USB di tipo C, è che fisicamente è molto difficile da distinguere tra i diversi tipi. E se in apparenza e i connettori sono uguali, come differenziare un cavo Thunderbolt 3 dal resto di USB-C? Bene, la risposta è più semplice di quanto sembri, cerca il suo logo.

In generale, la maggior parte dei cavi Thunderbolt 3 hanno il logo di un fulmine all’estremità del connettore che si inserisce. Nel frattempo, altri tipi di USB-C portano diversi loghi come USB 3.1 SS o non li portano affatto. Questo logo può anche essere trovato negli slot di connessione dei dispositivi.

Nel caso in cui non si vede il logo, leggere attentamente la descrizione del prodotto per vedere se ci sono riferimenti espliciti a Thunderbolt 3, che si tratti di un cavo come se un computer e vogliono per sapere se si dispone di uno slot che supporta questa tecnologia. In caso di dubbi, consultare i negozi online consultando le sezioni dei commenti o chiedere direttamente al venditore.

Come proteggere un dispositivo USB

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.