Trasferire dati da un telefono all’altro, tutti i telefoni

By | Agosto 17, 2020
Trasferire dati da un telefono all'altro

Come trasferisco i dati dal mio vecchio cellulare a quello nuovo che ho appena ricevuto o acquistato? Se non hai una grande conoscenza tecnologica, questa è una delle prime domande che ti porrai. E se lo fai, sono sicuro che più di una volta un amico o un parente ti ha chiesto aiuto per questo.

E oggi arriviamo a risolvere questo problema proprio, perché il processo di trasferimento dei dati da un cellulare all’altro non è più complicato come lo era qualche anno fa, e i produttori di dispositivi o le aziende dietro i sistemi operativi stanno lottando nell’offrire soluzioni che facilitano la migrazione nella speranza di attrarre nuovi utenti.

Nell’articolo di oggi spiegheremo come passare dal tuo iPhone a Android, ma anche da Android a iPhone. Spiegheremo anche come effettuare il cambiamento all’interno del sistema operativo stesso, qualcosa di molto più semplice.

E come facciamo sempre, spiegheremo tutto nel modo più semplice possibile in modo da non avere problemi quando usi questa guida o la invii a un parente che non vuoi (o non hai voglia) di aiutare in questa classica situazione.

Come trasferire i tuoi dati da iOS ad Android

Google vuole rendere facile l’utilizzo di Android e rendere il passaggio al suo sistema operativo il più semplice possibile per gli utenti iOS. Così ha creato una pagina web dove spiega tutto abbastanza bene.

L’unica cosa di cui avrai bisogno è scaricare l’app da Google Drive, il servizio cloud di Google. Questa applicazione ha un sistema per fare una copia di backup con tutto il contenuto del tuo vecchio cellulare e quindi essere in grado di portarlo su quello nuovo. Qui puoi scaricare Google Drive per iOS.

Una volta scaricata l’applicazione, entra in Google Drive e accedi al menu laterale, dove troverai l’opzione Impostazioni. Una volta all’interno di questa sezione, fare clic sull’opzione denominata Crea backup.

Andrai nella schermata, dove vedrai che di default vengono copiati i contatti, gli eventi del calendario e le foto ed i video, ma se vuoi puoi disattivare una qualsiasi delle caselle.

Se intendi copiare le foto è importante sapere che la copia verrà eseguita in Google Foto. Pertanto, è necessario inserire l’opzione per configurare la qualità su cui si desidera caricarli. Se scegli l’opzione Alta qualità avrai spazio illimitato per le foto, ma saranno compresse.

D’altra parte, se scegli l’opzione Dimensione originale, le foto verranno salvate nella loro dimensione e risoluzione originali, ma utilizzerai lo spazio in Drive, che per impostazione predefinita è 15 GB.

Se hai tutto chiaro, devi solo fare clic su Avvia backup per avviare il processo. Questo processo può essere più veloce o più lento a seconda della quantità di dati e file salvati. Quindi ti consiglio di avere pazienza e di fare tutto connesso ad un WiFi per non consumare troppi dati.

Con la copia già salvata in Drive, non resta che accedere con lo stesso account dal tuo nuovo Android e tutti i tuoi contatti, gli eventi del calendario e le foto appariranno nel terminale.

C’è una seconda opzione che puoi usare che è ancora più semplice, e cioè usare il tuo account Google su iPhone. Solo dopo averlo configurato nella sezione account del tuo iPhone, assocerai già molte informazioni vitali nel tuo account Google che puoi portare su Android semplicemente effettuando l’accesso.

Se questo è il tuo caso, accedi con lo stesso account per copiare i contatti, gli eventi del calendario, i segnalibri di Chrome, i file di Google Drive, le note di Google Keep, le email di Gmail e altro ancora. Nel caso di foto e video, se utilizzi Google Foto, verrà trasferito anche l’intero rullino di immagini semplicemente effettuando il login.

Come trasferire i tuoi dati da Android a iOS

Apple ha anche un proprio strumento per migrare facilmente i dati da Android al tuo nuovo iPhone, con un processo quasi automatico che include la migrazione di contatti, messaggi, calendari, foto e video, segnalibri web o cronologia dei messaggi. L’applicazione si chiama Sposta su iOS e puoi scaricarla da questo link. È importante che tu sappia che dovrai avere entrambi i telefoni , iPhone e Android, accesi per completare il processo.

Una volta installata l’applicazione sul tuo Android, accendi il tuo iPhone e procedi alla sua configurazione iniziale scegliendo l’opzione Configura manualmente al posto del Quick Start che è disponibile se provieni da iOS.

Dopo aver configurato WiFi e Face ID o Touch ID, arriverai al passaggio App e dati. In esso, scegli l’opzione Trasferisci dati da Android per avviare il processo in cui entrambi i dispositivi devono essere collegati sullo stesso WiFi.

Ora vai sul tuo Android e apri l’opzione Sposta su iOS. Nella prima schermata, fai clic su Continua e, dopo aver accettato i termini e le condizioni, ti chiederà di inserire un codice che apparirà sul tuo iPhone quando scegli l’opzione Trasferisci dati da Android. Basta scrivere questo codice nell’app Android e continuare.

Arriverai a una schermata in cui potrai scegliere quale contenuto dal tuo vecchio terminale desideri trasferire sull’iPhone. Tra questi, puoi trasferire i tuoi account e-mail, contatti, foto, messaggi, calendari e preferiti dal tuo browser.

Puoi anche scaricare le app che esistono su iOS e sono gratuite automaticamente. La dimensione del contenuto che hai non può essere maggiore della memoria interna del tuo iPhone, quindi fai attenzione con le tue schede SD piene di foto e video.

Ancora più facile da Android ad Android o da iOS a iOS

Il processo di trasferimento dei dati da un dispositivo a un altro è ancora più semplice quando si passa a un cellulare con lo stesso sistema operativo del precedente. Ed è che sia Google che Apple attraverso i tuoi account personali salvano tutte le informazioni necessarie in modo da non perderle quando apporti la modifica.

Ad esempio, quando inizi a configurare il tuo nuovo iPhone devi solo scegliere l’opzione Avvio rapido per portare automaticamente tutto ciò che avevi nel vecchio sul tuo nuovo iPhone, inclusa l’installazione di tutte le tue applicazioni precedenti.

Android fa lo stesso, poiché quando accedi con il tuo account Google, avrai la possibilità di recuperare le copie di backup archiviate in Drive.

Tuttavia, su Android potresti avere un problema con le foto, poiché dovrai avere Google Foto o qualche altra applicazione cloud installata per portarli sul tuo nuovo dispositivo. Lo stesso accade con i file interni, per i quali dovrai utilizzare Google Drive o applicazioni nel cloud.

In ogni caso, che si tratti delle foto o di qualsiasi altro file che hai scaricato manualmente, avrai sempre la possibilità di collegare il tuo cellulare al computer scegliendo l’opzione di trasferimento dati quando Android ti dice cosa fare. Puoi sfogliare la sua memoria e portare tutto sul PC e poi trasferirlo sul nuovo cellulare.

Fai attenzione ai contatti salvati nella SIM

I contatti che sono stati memorizzati nella tua SIM mobile per molto tempo a volte sono un problema, poiché non ci rendiamo conto che sono lì e non sincronizzati nei cloud di Google o Apple fino a quando non è troppo tardi. Questo può essere un problema soprattutto quando oltre al cellulare dobbiamo cambiare la SIM.

Tuttavia, tutto ciò che devi fare è sincronizzarli con il tuo account iCloud o Google. Per fare ciò, in Apple vai in Impostazioni e vai all’opzione Contatti , dove devi solo cliccare sull’opzione Importa contatti dalla SIM per lasciarli tutti sincronizzati e non avere più problemi con loro.

In Android tutto dipenderà dall’applicazione contatti che hai installato. Un suggerimento utile può essere quello di installare l’applicazione Contatti di Google per confermare che tutto si sincronizzi correttamente. In esso, apri le opzioni e accedi a Impostazioni, lì fai clic su Importa e scegli l’opzione della scheda SIM per portare i contatti dalla scheda al tuo account Google.

Recupera le tue app preinstallate

Ancora una volta, in iOS il ripristino delle applicazioni che avevi installato sull’altro dispositivo con lo stesso sistema operativo è semplice, poiché puoi sincronizzarle automaticamente quando configuri un nuovo iPhone per la prima volta utilizzando il tuo account iCloud.

Quando utilizzi l’app di sincronizzazione da Android a iOS, preinstallerai anche le app gratuite che hai sul tuo Android.

Android offre anche una sezione di backup completa che include applicazioni. La sua posizione nelle impostazioni dipende dall’interfaccia del produttore, ma è facile trovare anche solo un po’ di ricerca. Grazie a queste copie, quando configuri il tuo nuovo telefono per la prima volta sarai in grado di scaricare automaticamente le applicazioni che avevi installato.

Trasferisci i tuoi dati da un semplice cellulare a uno smartphone

Se usi ancora un cellulare “classico”, del tipo che non sono gli smartphone, non dovresti nemmeno preoccuparti del passaggio a un cellulare moderno. Poche cose cambiano e puoi continuare ad avere tutti i tuoi contatti, solo ora puoi aggiungere più dettagli come il loro indirizzo o email.

La prima cosa prima di fare il salto di tutto è fare un backup. Inizieremo con foto, video e musica. Sebbene il processo vari a seconda del telefono, in genere è necessario collegare il cellulare al computer utilizzando il cavo USB fornito con esso.

Questo è opzionale anche per gli smartphone, ma quando si dispone di un telefono “non smart” senza applicazioni di backup, è necessario utilizzarlo sì o sì.

È necessario collegare il cellulare al computer, (forse è necessario un programma specifico o anche dei driver per il computer per riconoscere il telefono, e che troveremo sulla pagina del produttore), e da lì accedere alla memoria del dispositivo e, individuare e copiare i file che desideri conservare.

Se per qualsiasi motivo non disponi di un cavo, potresti anche importare tutti questi dati tramite Bluetooth, anche se sarà un processo molto più lento perché dovrai farlo file per file, individualmente.

Dopo i file multimediali, toccare crea una copia della rubrica. È necessario verificare se i contatti sono stati salvati sul telefono o sulla scheda SIM. Normalmente se vai all’opzione Telefono (o rubrica o contatti) e cerchi Impostazioni , troverai un’opzione chiamata “Memoria in uso” o qualcosa di simile, dove puoi controllare dove sono memorizzati i tuoi contatti.

Se si sceglie la memoria del telefono, è necessario copiarli sulla SIM. Vai a Contatti> Opzioni> Copia contatti. Scegli “dal telefono alla scheda SIM” e farai la copia. La via da seguire nelle opzioni può variare a seconda del produttore. Ma se lo spazio di archiviazione scelto per i contatti è la SIM, non dovrai fare nulla.

Per trasferire i contatti sul nuovo smartphone devi solo inserire la SIM, anche se è consigliabile sincronizzarli successivamente con il tuo account Google o Apple come ti abbiamo detto prima in modo che non sia così complicato la prossima volta.

Per quanto riguarda i dati multimediali, basta collegare il proprio smartphone al computer e copiare i dati precedentemente passati via cavo al proprio PC.

Leggi anche: Come bloccare Whatsapp, tutti i metodi

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.