Trump: “Huawei è molto pericolosa” (ma forse rimuoveremo la sanzione)

By | Maggio 27, 2019

Durante la scorsa settimana, il governo degli Stati Uniti ha adottato misure estreme e senza precedenti contro Huawei, tagliandola fuori da ogni partner statunitense a rischio di una rottura a lungo termine degli scambi tra Stati Uniti e Cina. Ma mentre l’impatto dell’ordine è chiaro, non è ancora del tutto chiaro il motivo per cui è stato messo in atto.



La spiegazione ufficiale, secondo l’ordine esecutivo iniziale, è che l’hardware Huawei mette gli Stati Uniti a rischio di spionaggio. “Gli avversari stranieri stanno sempre più creando e sfruttando vulnerabilità nelle tecnologie e nei servizi di informazione e comunicazione” e “l’acquisizione o l’uso illimitato” dell’hardware fatta da avversari stranieri peggiora queste vulnerabilità.

Le vendite di Huawei precipitano in Italia, gli ordini cancellati sono migliaia

Il presidente degli Stati Uniti, Trump, fa una valutazione contraddittoria su Huawei e promette un possibile accordo con la Cina. Il presidente degli Stati Uniti continua a denunciare Huawei e descrive l’azienda cinese come un rischio importante per la privacy dei cittadini americani.



Huawei è “molto pericolosa”, ha dichiarato Trump alla stampa americana. Il presidente accusa Huawei di azioni (non specifica quali), che rappresentano un grande rischio dal punto di vista militare. Tuttavia, Huawei potrebbe essere parte di un accordo commerciale tra gli Stati Uniti. e la Cina. Trump non parla della contraddizione che un accordo commerciale può rappresentare un rischio per la sicurezza dello stato.

Ecco l’intervista completa:

Trump: Huawei è qualcosa di molto pericoloso. Quello che hanno fatto dal punto di vista della sicurezza, dal punto di vista militare, è molto pericoloso. È possibile che Huawei possa essere inclusa in una sorta di accordo commerciale. Se abbiamo fatto un accordo, immagino che Huawei potrebbe essere coinvolto in qualche modo in un accordo commerciale.

Reporter: Sarebbe positivo?

Trump: Sarebbe molto positivo per noi ma è troppo presto per dirlo. Siamo molto preoccupati per Huawei dal punto di vista della sicurezza.

Hongmeng OS, il sistema operativo Huawei che sostituirà Android

Huawei si fida dei suoi ex colleghi

Nel frattempo, Huawei ha parlato del problema che sempre più aziende americane si stanno separando da Huawei. Nella dichiarazione, è chiaro che Huawei non da la colpa ai funzionari di  Google, ARM, Panasonic e altri, ma a Washington e il seguito del presidente Trump. Ecco la dichiarazione dell’azienda cinese:

“Stimiamo i nostri stretti rapporti con i nostri partner, ma riconosciamo la pressione cui sono sottoposti alcuni di loro a causa di decisioni politicamente motivate. Siamo certi che questa spiacevole situazione può essere risolta, e la nostra priorità resta quella di continuare a fornire tecnologie e prodotti premium ai nostri clienti in tutto il mondo”.

Google contro Huawei: cosa succede adesso? Tutte le risposte!

Pertanto, Huawei continua a fare affidamento sulla ricerca di una soluzione politica che consenta alle società partner di continuare. Idealmente, questo accordo potrebbe entrare in vigore prima della scadenza del periodo di transizione di 90 giorni. Una buona occasione per parlare di questo problema sarebbe il vertice del G20 del 28 e 29 giugno a Osaka, in Giappone. Tra gli altri, Donald Trump e il presidente cinese Xi Jinping si incontreranno.

Come pensi che questa situazione possa essere risolta?

Fonte: The Verge

La conoscenza muore se non è condivisa ...!
Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.