Unroot Android senza PC

By | Maggio 26, 2022
Unroot Android

Eseguire il root del telefono e sbloccare il suo vero potenziale è una delle caratteristiche migliori dell’ecosistema Android e solo una delle cose che lo distinguono dagli altri sistemi operativi mobili. Certo, non è per tutti. Tutto diventa più complesso con l’accesso come utente root. Per non parlare del fatto che potresti potenzialmente danneggiare il tuo dispositivo, inoltre smanettare con un telefono può invalidare la garanzia, e metterti in una brutta posizione. Forse è ora di eseguire l’unroot Android, cioè togliere il root. Il problema è che il root ostacola gli aggiornamenti ufficiali del tuo dispositivo. Su Internet ci sono molti tutorial che spiegano come fare root Android, ma sono pochi quelli che spiegano come togliere root. Il modo più semplice per eseguire unroot Android è reinstallare il firmware stock del dispositivo. Funzionerà indipendentemente dal tipo di dispositivo, dalla ROM, dal kernel o dal ripristino.

Leggi anche: Come aumentare RAM Android

Come rimuovere il root installando il firmware stock

Reinstallare il firmware originale è il modo migliore per eseguire l’unroot Android. Indipendentemente dal tuo dispositivo, ROM, kernel o recovery, funzionerà. Questo perché il firmware ha tutto il software necessario impacchettato insieme. L’unica parte triste è che non possiamo scrivere un tutorial e descrivere tutti i procedimenti. I telefoni hanno diversi modi per eseguire un’installazione manuale del firmware, quindi dovrai cercare come farlo sul tuo smartphone. Gli utenti dovranno scaricare i loro file firmware particolari, utilizzare il debug USB e possibilmente scaricare un software per PC. Spulcia questa sezione per ricevere aiuto.

Unroot Android usando SuperSU

Molti utenti usano SuperSU, uno strumento popolare per la gestione dei dispositivi root. Tra le sue numerose funzionalità c’è la possibilità di togliere root dal dispositivo. Il processo è semplice come accendere il telefono. Basta scaricare e aprire l’app SuperSU, andare alla scheda Impostazioni, scorrere verso il basso e selezionare Android Unroot completo. Segui le istruzioni e lascia che il telefono faccia il lavoro. Dopo finito, riavvia il telefono e sarà tutto tornato alla normalità.

Rimuovere il root tramite app unroot Android

Non vuoi usare SuperSU? C’è una leggera possibilità che tu possa ancora togliere root del tuo telefono sfruttando una semplice app. L’unico avvertimento è che queste applicazioni non sembrano funzionare bene con tutti gli smartphone esistenti. L’app più scaricata è Simply Unroot, che può togliere permessi di root sui dispositivi Android.

Elimina root utilizzando un file manager

L’accesso al root potrebbe sembrare una configurazione complicata, ma in realtà non è altro che un mucchio di file sul tuo telefono. Sbarazzati di loro e anche il root andrà via. Per fare ciò, avrai bisogno di un file manager con accesso root. Scarica il tuo preferito e segui i seguenti passaggi. Come eliminare root utilizzando un file manager? Accedi all’unità principale del tuo dispositivo e cerca sistema. Selezionalo, quindi tocca bin. Elimina “busybox” e “su”. A proposito, questi potrebbero non trovarsi lì. In questo caso, vai al passaggio successivo. Torna alla cartella di sistema e seleziona xbin. Se i file sono presenti, vai avanti ed elimina sia “busybox” che “su”. Torna alla cartella di sistema e seleziona app. Elimina “superuser.apk”. Riavvia il dispositivo e l’unroot Android è terminato.

Leggi anche: Come cambiare IMEI

Togliere permessi di root installando un aggiornamento OTA!

Ricordi che ti abbiamo detto che il root non permette di aggiornare il tuo dispositivo Android? Bene, questo è solo se vuoi aggiornare il telefono in modo tradizionale; puoi ancora installare gli aggiornamenti manualmente. Non entreremo in questi dettagli in questo momento, ma il trucco qui è che gli aggiornamenti software possono spesso togliere permessi di root. La maggior parte degli utenti deve eseguire nuovamente il root, ma installare il prossimo aggiornamento è facile se non si desidera eseguire il root. L’ovvio svantaggio è che devi aspettare l’arrivo di un aggiornamento. Oh, e non dimenticare di disinstallare SuperSu e qualsiasi altra app relativa al root. Inoltre, tieni presente che funzionerà solo quando utilizzi il ripristino stock presente sul tuo dispositivo.

Disinstalla Magisk

Se originariamente hai eseguito il root Android con Magisk, togliere il root sarà un gioco da ragazzi. C’è un pulsante ufficiale Disinstalla Magisk nell’app. Toccalo e seleziona Completa disinstallazione. L’applicazione eseguirà il lavoro di pulizia e si riavvierà automaticamente. Magisk è scomparso da molto tempo dal Google Play Store, ma puoi ancora ricevere download e supporto dal nostro sito.


Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.