Come utilizzare Google Maps offline [Android]

By | Giugno 13, 2019
utilizzare Google Maps offline

Come usare Google Maps offline sui dispositivi Android, si può effettivamente utilizzare Google Maps offline sul vostro telefono Android per navigare passo passo, più o meno allo stesso modo di come si usa Google Maps quando il telefono è connesso ad una rete cellulare o WiFi.



Abbiamo parlato anche di: Come trovare la stazione di servizio più vicina alla tua posizione con Google Maps

In questo post vedremo i passaggi per scaricare Google Maps per l’utilizzo offline e la procedura per utilizzare Google Maps offline sul tuo telefono Android o tablet.

Per poter utilizzare Google Maps offline sul tuo telefono Android, è necessario prima scaricare una mappa della zona che si desidera utilizzare offline. Per fare questo, si consiglia di fare uso di una rete Wi­Fi a casa, in ufficio o in un caffè, per risparmiare i dati mobile del tuo smartphone.

Una volta che hai la mappa della zona scaricata sul telefono, sarai in grado di usarla offline in qualsiasi momento. In realtà Google Maps si sposterà automaticamente in modalità offline ogni volta che rileva che vi state muovendo in una zona con connessione scarsa o assente.

In termini di funzionalità, Google Maps offline funziona più o meno allo stesso modo di quando si è connessi ad una rete. È possibile ottenere passo passo, la navigazione vocale e altre informazioni utili alla guida.

Tuttavia, non sarà possibile ottenere informazioni sul traffico, percorsi alternativi e non sarete in grado di modificare il percorso (come evitare percorsi a pedaggio).

Come accennato in precedenza, è necessario prima scaricare una mappa di Google per un’area specifica sul vostro telefono Android o tablet in modo da averla disponibile per l’utilizzo offline in seguito. Seguire i passaggi qui sotto per scaricare una mappa di una zona specifica per il vostro telefono Android e poi vedremo come utilizzare Google Maps offline.

Potrebbe esserti utile sapere: Come risolvere “Google Maps ha smesso di funzionare” su Android

Se disponi di una quantità di dati limitata, segnale 4G errato, assenza di Wi-Fi o viaggi in un paese straniero, è una buona idea imparare a utilizzare Google Maps offline in modo da poter arrivare dove stai andando in auto. Se devi andare a piedi o con i mezzi pubblici, le indicazioni non sono disponibili offline, ma questa funzione è comunque una comoda opzione di backup da tenere in tasca se ti perdi. Ecco come usarlo!

Come usare Google Maps offline sui dispositivi Android

utilizzare Google Maps offline



  • Se non lo tieni ancora installato scarica e installa Google Maps dal Google Play Store.
  • Apri Google Maps (mentre sei online) e cerca la posizione desiderata. Puoi utilizzare la posizione corrente per salvare l’area intorno a dove ti trovi o cercare un’area in cui ti recherai.
  • Una volta individuata la posizione / l’area che si desidera salvare per l’utilizzo offline, il modo più semplice per scaricarla è accedere al menu delle opzioni toccando l’icona delle tre linee (hamburger) e toccando Mappe offline.
  • Successivamente, tocca seleziona la tua mappa  nella parte superiore dello schermo e ti verrà richiesto un messaggio che dice “scarica quest’area?”
  • Trascina la mappa all’interno della casella quadrata blu fino a comprendere l’area che desideri mappare. Pizzica per ingrandire  (mettendo due dita sul display e avvicinandole) per chiudere l’area desiderata. Muovi le dita nel modo opposto per ridurre e selezionare un’area più ampia.
  • Noterai che le dimensioni del file si aggiorneranno automaticamente nella parte inferiore dello schermo. Maggiore è l’area che si desidera salvare, maggiore sarà la dimensione del file.
  • Quando sei soddisfatto dell’area della mappa, tocca Download.

Come usare Google Maps offline su Android

  1. Se ti trovi nell’area della mappa offline che hai salvato, puoi ora navigare come faresti normalmente, ma con alcune limitazioni.
  2. Non ti verrà richiesto di denominare l’area che hai scaricato immediatamente, ma puoi farlo in seguito tramite l’area delle mappe offline appena inserita.
  3. Dopo aver scaricato la mappa per il dispositivo, è possibile accedervi toccando l’icona del menu in alto a sinistra della pagina principale Maps.
  4. Vedrai anche le date di scadenza e le dimensioni dei file di tutte le mappe che hai scaricato. Le mappe scadranno dopo 30 giorni, a meno che non vengano utilizzate o aggiornate. Premi l’icona a forma di ingranaggio in alto a destra nella schermata delle mappe offline e assicurati che la prima opzione, aggiornamento automatico delle mappe offline, sia attiva.
  5. Puoi selezionare se vuoi che le tue mappe si aggiornino solo tramite Wi-Fi o se puoi farlo anche attraverso la tua rete mobile. È anche possibile utilizzare le mappe offline mantenendo i dati mobili attivi per altre app. Apri il menu di Google Maps e attiva la modalità solo Wi-Fi. Sarai comunque in grado di utilizzare le tue mappe offline e in questo modo risparmierai sia la batteria che i dati mobili.
  6. Puoi anche eliminare le mappe salvate in precedenza da questa schermata facendo clic sui tre punti per aprire il pannello delle opzioni.

E’ possibile salvare il maggior numero di mappe offline sul vostro dispositivo, a patto che abbiate molta memoria interna. Abbiamo appena finito di parlare di come utilizzare Google Maps offline sul tuo telefono Android o tablet.

Limiti delle mappe offline e ulteriori opzioni

utilizzare Google Maps offline

Una volta che hai scaricato una mappa, sarai in grado di utilizzare quell’area più o meno nello stesso modo in cui faresti se fossi connesso ad una rete 4G o Wi-Fi.

Tuttavia, ci sono alcune limitazioni alla funzionalità delle mappe offline, principalmente per quanto riguarda le dimensioni del luogo che stai cercando.

Non è possibile scaricare una mappa di, per esempio, dell’intera Romania. L’area che puoi delimitare ha una dimensione limitata e non è possibile scaricare nulla che occupa più di 1,5 GB di spazio di archiviazione.

Perderai anche le indicazioni a piedi, le indicazioni sul trasporto pubblico, le informazioni sul traffico in tempo reale e i cambi di rotta tipo come evitare i pedaggi se utilizzi Google Maps offline. Se queste limitazioni sono troppe per te, non ti preoccupare, ci sono altre app GPS e di navigazione offline per Android.

Le mappe di Google scaricate tendono a consumare molto spazio di archiviazione per accogliere le informazioni dettagliate fornite, quindi ti consigliamo di connetterti al Wi-Fi prima di scaricare tutte le mappe di cui hai bisogno.

Tienilo a mente quando scegli come aggiornare le tue mappe offline se non vuoi che scadano. Una connessione Wi-Fi non è così difficile da trovare in questi giorni, quindi ti consigliamo di limitare gli aggiornamenti automatici che si verificano solo su queste reti.

Spero che il tutorial ti sia stato d’aiuto. Se cosi è stato condividilo con i tuoi amici.

Approfondisci la notizia: Google Maps inizierà a mostrare la posizione degli autovelox

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.