Come velocizzare WordPress, guida completa 2019

By | Giugno 11, 2019

WordPress è una grande piattaforma. Una debolezza di cui soffre, è che potrebbe essere piuttosto lento, ma non per colpa sua. Senza prendere le giuste precauzioni, si potrebbe finire con un sito pigro. Non è solo una seccatura per i visitatori abituali, ma ti farà perdere utenti e clienti. In questa guida rapida, parlerò di come velocizzare WordPress.


Potresti approfondire: Perché WordPress è così lento?

Perché la velocità di WordPress è importante

Quando una persona arriva sul tuo sito per la prima volta, hai solo pochi secondi per catturare la sua attenzione e convincerlo a restare.

Preparati a perdere il sonno durante la notte: secondo un rapporto del team di ricerca di Microsoft Bing, un ritardo maggiore di 2 secondi nella risposta della pagina riduce la soddisfazione degli utenti del 3,8%, un aumento delle entrate perse per utente del 4,3% e clic ridotti del 4,3 %.

Se il tuo sito impiega troppo tempo per caricarsi, la maggior parte delle persone se ne va, utente perso prima ancora di avere una possibilità.

Non solo, ma Google ora include la velocità del sito nel suo algoritmo di ranking. Ciò significa che la velocità del tuo sito ha effetti SEO, quindi se il tuo sito è lento, stai perdendo visitatori.

Come velocizzare WordPress

Come nota a margine, queste non sono ordinate per importanza o criterio, ho appena raccolto tutto ciò che ho imparato su come velocizzare un sito WordPress e li ho elencati tutti qui.

Ti garantisco che utilizzando solo alcuni di questi consigli ti aiuterà ad accelerare il tuo sito WordPress.

1. Scegli un buon Hosting

All’inizio, un host condiviso potrebbe sembrare un affare (“Visualizzazioni di pagina illimitate!”). Ha un altro costo: velocità del sito incredibilmente bassa e frequenti timeout del sito durante i periodi di traffico intenso. Se hai intenzione di avere molti utenti ti consiglio di non utilizzare un hosting condiviso.

Da leggere: Migliori hosting WordPress per il 2019 (confronto)

2. Inizia con un solido framework / tema

Potresti essere sorpreso da questo, ma il Twenty Fifteen “framework” (noto anche come il tema WP predefinito) è leggero e abbastanza veloce.

Questo perché al suo interno è molto semplice; confrontalo con i framework gonfiati che hanno tonnellate di funzionalità che non utilizzerai mai, rallentano il tuo sito fino alla morte.

Dalla mia esperienza, il framework premium di caricamento più veloce è sicuramente Thesis Theme Framework, in particolare il nuovo Focus skin (sto utilizzando una versione completamente nuda su un mio sito, ma personalmente amo la semplicità!). Supera i temi di base di WordPress essendo molto più facile da personalizzare.

È un framework incredibilmente solido che non ti rallenterà con plug-in in eccesso o modifiche personalizzate. Apporta le modifiche direttamente dal tema ed evita di esagerare!

 In evidenza: I 10 migliori temi WordPress Premium

3. Utilizzare un plugin di caching efficace per velocizzare WordPress

I plug-in di WordPress sono ovviamente molto utili, ma alcuni dei migliori rientrano nella categoria del caching, poiché migliorano drasticamente i tempi di caricamento della pagina e, soprattutto, tutti su WordPress.org sono gratuiti e facili da usare.

Di gran lunga il mio preferito, nessuno escluso, è W3 Total Cache, non lo consiglierei o non userei nessun altro plug-in di memorizzazione nella cache, ha tutte le funzionalità necessarie ed è estremamente facile da installare e utilizzare.

Basta installare e attivare e la tua pagina si carica più velocemente man mano che gli elementi vengono memorizzati nella cache.

4. Utilizzare una rete di consegna dei contenuti (CDN)

Tutti i grandi blog stanno facendo uso di questo, e se sei nel marketing online e usi WordPress non sarai sorpreso di sapere che alcuni dei tuoi blog preferiti come Copyblogger fanno uso di CDN.

Essenzialmente, una CDN, o rete di distribuzione dei contenuti, prende tutti i file statici che hai sul tuo sito (CSS, Javascript e immagini ecc.) e consente ai visitatori di scaricarli il più velocemente possibile servendo i file sui server più vicini a loro quando possibile.

Personalmente utilizzo la rete di content delivery Max CDN sui miei siti WordPress, poiché ho scoperto che hanno prezzi più ragionevoli e la loro dashboard è molto semplice da usare (e viene fornito con tutorial video per configurarla, richiede solo pochi minuti ).

C’è un plugin chiamato Free-CDN che promette di fare lo stesso, anche se non l’ho testato.

5. Ottimizza le immagini (automaticamente) per caricare WordPress velocemente

Yahoo! ha un ottimizzatore di immagini chiamato Smush.it che ridurrà drasticamente la dimensione del file di un’immagine, senza ridurre la qualità.

Tuttavia, è scomodo ottimizzare un’immagine alla volta, e incredibilmente dispendioso in termini di tempo.

Fortunatamente, c’è un fantastico plugin gratuito chiamato WP-SmushIt che eseguirà questo processo su tutte le immagini automaticamente, mentre le stai caricando.

Approfondisci: Come ottimizzare le immagini di WordPress per migliorare la velocità del sito

6. Ottimizza la tua homepage per caricarla rapidamente

Questa non è una sola cosa, ma in realtà sono alcune semplici cose che puoi fare per assicurarti che la tua home page venga caricata rapidamente, che probabilmente è la parte più importante del tuo sito perché è la pagina che le persone visitano più spesso.

Le cose che puoi fare includono:

  • Mostra estratti invece di post completi
  • Ridurre il numero di post sulla pagina (mi piace mostrare tra 5-7)
  • Rimuovi i widget di condivisione non necessari dalla home page (includili solo nei post)
  • Rimuovi plugin e widget inattivi di cui non hai bisogno
  • Mantieni il minimo! I lettori sono qui per il contenuto, non 8.000 widget sulla home page

Nel complesso, un design della home page pulito e mirato aiuterà la tua pagina non solo ad avere un bell’aspetto, ma anche a caricarsi più rapidamente.

7. Ottimizza il tuo database per velocizzare WordPress

Questo può essere fatto nel modo noioso, estremamente noioso, manuale o … puoi semplicemente utilizzare il plugin WP-Optimize, che eseguo su tutti i miei siti.

Questo plugin ti consente di eseguire una sola operazione: ottimizzare il tuo database (spam, post revisioni, bozze, tabelle, ecc.) per ridurre il sovraccarico.

Raccomando anche il plugin WP-DB Manager, che può pianificare le date per l’ottimizzazione del database.

8. Disattiva hotlinking e il sanguinamento dei tuoi contenuti

L’hotlinking è una forma di “furto” della larghezza di banda. Si verifica quando altri siti indirizzano il collegamento alle immagini sul tuo sito dai loro articoli, rendendo il carico del tuo server sempre più alto.

Ciò può aumentare man mano che sempre più persone “graffiano” i tuoi post o il tuo sito (e soprattutto le immagini) diventano più popolari.

Inserisci questo codice nel tuo file .htaccess:

disable hotlinking of images with forbidden or custom image option
RewriteEngine on
RewriteCond %{HTTP_REFERER} !^$
RewriteCond %{HTTP_REFERER} !^http(s)?://(www\.)?guidesmartphone.net [NC]
RewriteCond %{HTTP_REFERER} !^http(s)?://(www\.)?google.com [NC]
RewriteCond %{HTTP_REFERER} !^http(s)?://(www\.)?feeds2.feedburner.com/guidesmartphone [NC]
RewriteRule \.(jpg|jpeg|png|gif)$ – [NC,F,L]

Noterai che ho incluso il mio feed (da FeedBurner), dovrai sostituirlo con il nome del tuo feed, altrimenti le tue immagini non verranno visualizzate correttamente lì.

9. Aggiungi una scadenza alle risorse statiche

Un’intestazione Expires è un modo per specificare un tempo abbastanza lontano in futuro in modo che i client (browser) non debbano recuperare alcun contenuto statico (come file CSS, javascript, immagini ecc.).

In questo modo puoi ridurre in modo significativo il tempo di caricamento per i tuoi utenti abituali.

Devi copiare e incollare il seguente codice nel tuo file .htaccess:

ExpiresActive On
ExpiresByType image/gif A2592000
ExpiresByType image/png A2592000
ExpiresByType image/jpg A2592000
ExpiresByType image/jpeg A2592000

I numeri qui sopra sono impostati per un mese (in secondi), puoi cambiarli come preferisci.

10. Regola le immagini di Gravatar

Noterai su questo sito che l’immagine predefinita di Gravatar è impostata su … beh, niente.

Questa non è una scelta estetica, l’ho fatto perché migliora i carichi di pagina semplicemente non avendo nulla dove normalmente ci sarebbe un logo Gravatar che sembra un po’ sciocco.

Alcuni blog si spingono fino a disabilitarli in tutto il sito e per tutti.

Puoi fare entrambi, disabilitare questa funzione sarà un beneficio della velocità del tuo sito se imposti l’immagine di default (che si trova in “Discussione”, sotto la scheda delle impostazioni nella dashboard di WordPress) in uno spazio vuoto anziché in un’immagine predefinita.

11. Aggiungi LazyLoad alle tue immagini per velocizzare il caricamento di WordPress

LazyLoad è il processo che consiste nel caricare solo le immagini above the fold (cioè solo le immagini visibili nella finestra del browser del visitatore), quindi, quando il lettore scorre verso il basso, le altre immagini iniziano a caricarsi, appena prima che vengano visualizzate.

Ciò non solo velocizza i carichi di pagina, ma consente anche di risparmiare larghezza di banda caricando meno dati per gli utenti che non scorrono fino in fondo alle pagine.

Per farlo automaticamente, installa il plug-in Load Lazy Image jQuery.

12. Controlla la quantità di post revisioni archiviate

Ho salvato questo circa 8 volte. WordPress, ha memorizzato ognuna di queste bozze, indefinitamente.

Ora, quando questo post è pronto e pubblicato, perchFé dovrei aver bisogno di tutte quelle bozze memorizzate?

Ecco perché uso il plug-in Revision Control per assicurarmi di mantenere le revisioni al minimo, impostarlo su 2 o 3 in modo da avere qualcosa su cui ricorrere nel caso in cui si commetta un errore, ma non troppo alto da ingombrare il back-end con quantità inutili di posti redatti.

13. Disattiva pingback e trackback

Per impostazione predefinita, WordPress interagisce con altri blog dotati di pingback e trackback.

Ogni volta che un altro blog ti menziona, notifica il tuo sito, che a sua volta aggiorna i dati sul post. La disattivazione non distruggerà i backlink del tuo sito, solo l’impostazione che genera molto lavoro per il tuo sito.

Per maggiori dettagli: Come disabilitare trackback e pingback per velocizzare WordPress WordPress

14. Usa CloudFlare per velocizzare WordPress

Questo è simile alla precedente sezione sull’uso di CDN, ma sono diventato un appassionato di CloudFlare.

Per dirla chiaramente, CloudFlare, insieme al plugin W3 Total Cache discusso sopra, è una combinazione davvero potente (si integrano tra loro) che migliorerà notevolmente non solo la velocità, ma anche la sicurezza del tuo sito.

Entrambi sono gratis!

Altri miglioramenti da fare per velocizzare WordPress:

Spero che tu abbia trovato il post utile e completo!

Non dimenticare di condividere il post per aiutare gli altri!

Se hai bisogno di altri consigli per quanto riguarda WordPress non esitare a dare un’occhiata alla nostra sezione di supporto dedicata.

Altro su WordPress:

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.