Virus vs. malware: qual è la differenza?

Virus vs. malware: qual è la differenza?

Il malware include tutte le forme di minacce al tuo sistema, inclusi i virus. A volte i termini malware e virus sono usati in modo intercambiabile. Tuttavia, ci sono sottili differenze che dovresti conoscere per proteggerti meglio da entrambi.

I migliori antivirus gratuiti per PC del 2019

Virus vs. malware: qual è la differenza?

Con le applicazioni disponibili che scansionano e monitorano il tuo computer alla ricerca di virus o malware, è difficile sapere se sei completamente protetto. Che cos’è il malware? Il termine malware è un termine generico che copre quasi ogni minaccia online che il tuo computer o smartphone deve affrontare. Questi includono:

  • Virus: che cos’è un virus? Un virus è un programma che, una volta scaricato, si esegue e tenta di diffondersi in tutto il sistema sostituendo o modificando altri software sul computer, come i file di sistema critici.
  • Trojan: un Trojan è un programma nascosto come applicazione utile. Tuttavia, incorporato nel codice di quel programma che tenta di rubare file o dati dal sistema.
  • Worm: un worm è un programma incorporato in un altro file host infetto, come un documento Word o Excel. Questo programma si diffonde da un computer all’altro, ovunque venga scaricato il file host. Le sue azioni, come il furto di dati o file, sono simili ai Trojan.
  • Backdoor: il malware Backdoor viene solitamente utilizzato contro i server Web che eseguono componenti con vulnerabilità di sicurezza esistenti. Le vulnerabilità consentono “iniezione” remota dello script malware, che rimane sul server e consente agli hacker di accedere in remoto al sistema e alle sue cartelle e file.
  • Exploits: Exploit malware è un’applicazione scritta appositamente per sfruttare una vulnerabilità nota nel software in esecuzione sul sistema. Questi sono spesso noti come exploit zero-day perché attaccano le vulnerabilità del software che sono state identificate ma non ancora patchate.
  • Adware: Adware è un’applicazione progettata per mostrare solo annunci pubblicitari mentre si utilizza il computer, in genere quando si utilizza il browser Web. Sono più comunemente inclusi con i componenti aggiuntivi del browser.
  • Programmi potenzialmente indesiderati (PUP): Un PUP è un’applicazione che di solito viene fornita come programma aggiuntivo quando si installa il software che si desidera effettivamente installare. Ciò può includere una barra degli strumenti del browser, un adware o persino un’app bitcoin. L’effetto di un PUP è in genere l’utilizzo dell’utilizzo della CPU a tua insaputa.

Il malware comprende l’intera famiglia di minacce che il tuo computer deve affrontare, mentre i virus sono solo una famiglia di quella minaccia.

Ripristinare il PC dopo un attacco virus o malware

Le app antivirus ti proteggono da tutti i malware?

Tutte le applicazioni antivirus ti proteggono da tutte le forme di malware? La risposta è sì e no.

Le applicazioni antivirus sono anche conosciute come uno strumento “in accesso” che esegue la scansione dei file scaricati o dei siti Web visitati per rilevare minacce ogni volta che si accede ad essi.

Tutti i principali fornitori di software antivirus mettono in chiaro che il loro software ti protegge da ogni forma di malware.

Sebbene sia vero che il tuo software antivirus ti proteggerà dal malware che rileva sul tuo PC (o quando tenti di scaricare un file), non ti proteggerà sempre dalle minacce emergenti, come gli exploit zero-day.

Per questo livello di protezione, sono necessari software “su richiesta” aggiuntivi che è possibile eseguire frequentemente e che si aggiornano immediatamente ogni volta che vengono rilevate tali minacce.

Un esempio di tale software è Malwarebytes .

Malwarebytes è uno strumento di scansione malware su richiesta. Non si concentra sulla prevenzione attiva dell’installazione di virus sul PC. Invece eseguirà la scansione del sistema alla ricerca degli exploit zero-day, degli adware e persino dei PUP più recenti che potrebbero causare problemi relativi alle prestazioni sul sistema.

Come proteggere il tuo PC da ransomware?

Come proteggere il computer da tutti i malware

L’approccio migliore per garantire che il computer non sia infetto da qualsiasi forma di malware consiste nell’utilizzare un sistema a tre livelli.

  1. Abilita Windows Defender: selezionare il menu Start di Windows e digitare Windows Defender. Seleziona le impostazioni di Windows Defender e quindi seleziona Apri protezione di Windows. Assicurati che tutti i segni di spunta siano verdi. Prendi le misure suggerite per assicurarti che ogni oggetto abbia un segno di spunta verde.

  2. Abilita Windows Firewall: nel riquadro di navigazione sinistro selezionare Firewall e protezione della rete. Assicurarsi che lo stato del firewall sia attivo in tutti e tre i tipi di rete. Se non è attivo, attiva il firewall.

  3. Installa il software antivirus: per il secondo livello di protezione, scegli e installa una delle tante applicazioni antivirus gratuite disponibili. È inoltre necessario installare app antivirus per Android, nonché app antivirus per Mac. Potrebbe essere necessario riavviare il computer per completare l’installazione.

  4. Abilita autodifesa antivirus: nel menu Impostazioni antivirus, di solito troverai una funzione di autodifesa o autoprotezione. Ciò garantisce che il software antivirus non possa disabilitare l’app antivirus e rimuoverne la protezione. Assicurati che questa funzione sia abilitata.

    Quali sono i migliori (e peggiori) antivirus per Windows 10?

  5. Installa il software di scansione antimalware: queste applicazioni sono anche note come scanner antivirus su richiesta. In genere vengono aggiornate immediatamente con exploit zero-day e garantiranno che il tuo computer sia privo delle minacce più recenti. Installa una di queste app ed esegui una scansione completa del sistema.

  6. Imposta pianificazione scansioni su richiesta: per assicurarti di essere sempre protetto da tutte le forme di malware, imposta lo scanner su richiesta su una pianificazione di scansione regolare. Di solito è possibile trovarlo in Scansione o Impostazioni. Una scansione al giorno è in genere sufficiente, ma se lo si desidera, è possibile impostare il software in modo che esegua la scansione più volte al giorno.

    Molte persone impostano le loro scansioni quotidiane per l’esecuzione di notte o molto presto la mattina, quando il computer non è in uso. Questo è un ritorno a quando i programmi antivirus erano mangiatori di risorse e causavano un rallentamento drammatico del sistema durante una scansione. Non è una cattiva pratica eseguire le scansioni di notte, ma se si spegne il sistema di notte … di solito è possibile programmarle per le ore diurne con un leggero consumo di risorse senza che si notino troppe differenze nei tempi di reazione.

  7. Abilita aggiornamenti automatici. In entrambe le applicazioni antivirus e antimalware, controlla la sezione delle impostazioni e assicurati che Aggiornamenti applicazione siano impostati su Automatico. Questo assicura che nel momento in cui vengono identificati gli exploit zero-day, riceverai l’aggiornamento che proteggerà il tuo sistema da quelli.

Dopo aver completato tutti questi passaggi, avrai tre solidi livelli di protezione della sicurezza sul tuo sistema. Ciò ridurrà notevolmente le possibilità che qualsiasi forma di malware, sia esso un worm, un virus o un adware, possa mai infettare il tuo computer.

Il miglior antivirus gratuito per Windows 10 del 2019

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*