I virus su WhatsApp, come arrivano e come evitarli

By | Febbraio 14, 2018

WhatsApp è l’applicazione di messaggistica istantanea più diffusa al mondo, essendo anche la più utilizzata in 109 paesi diversi. Come la posta elettronica può diventare il gateway perfetto per le persone malintenzionate. Molte volte le truffe che proliferano su WhatsApp hanno l’obiettivo di accedere ai nostri dati personali o bancari, rimanendo vittime di malware che sfruttano le vulnerabilità presenti nelle versioni più vecchie dell’applicazione.

Vediamo che tipo di minacce troviamo e come possiamo individuarle. I virus che ci raggiungono attraverso WhatsApp possono nascondersi in tanti modi. Il primo e più diffuso è attraverso un messaggio che contiene all’interno un link con alcune informazioni curiose, un’offerta o che ci dice che abbiamo vinto una lotteria (senza nemmeno aver partecipato).

Questo messaggio chiama l’utente a fare clic su di esso (sul link) e in quel momento inizia il download e l’installazione del codice dannoso che può causare danni al telefono o al tablet.

Questi tipi di messaggi possono anche dirci che un aggiornamento del software è pronto per essere installato, quindi molte persone, credendo che questa è una vera e propria notifica di WhatsApp, finiscono per fare clic.

I virus su WhatsApp, come arrivano e come evitarli

In molti casi il malware può anche aprire finestre pop-up nel browser del nostro terminale, che normalmente ci invitano a inserire informazioni sensibili, come il nostro numero della carta di credito o i nostri dati personali.

Spesso ci arrivano promesse di sconti di famosi operatori nel settore dell’alimentazione oppure link che ci promettono di ricevere ricariche telefoniche se clicchiamo sopra.

Quando l’utente fa clic sul link per richiedere il premio, il malware viene installato o, come nel caso precedente, compaiono dei pop-up che richiedono dati sensibili per “accedere al premio”. Se siamo già caduti nella trappola, come possiamo sapere se il nostro telefono è infetto?


Come sapere se il nostro smartphone è infetto

Probabilmente, se è un buon virus, non ci renderemo nemmeno conto di averlo sul nostro smartphone, ma come regola generale ci sono alcuni indizi che ci permettono di identificarli. La prima cosa che noteremo è che troviamo annunci in posti dove non li avevamo prima e usciranno costantemente dei popup nel browser.

Anche se veniamo redirezionati ad una risorsa che non avevamo richiesto, vale a dire, scriviamo “guidesmartphone” nel browser e invece veniamo portati automaticamente ad una pagina completamente diversa. Possiamo anche vedere se sono installate applicazioni indesiderate o se abbiamo fatto qualcosa per attivarle.

L’aumento del consumo della batteria può essere anch’esso essere un sintomo di infezione. Ad esempio possiamo notare picchi nel consumo di dati o nell’uso eccessivo della batteria. se desideri approfondire l’argomento puoi leggere l’articolo qui sotto.

Leggi anche: Come controllare se il tuo telefono è infetto da malware o virus

Profilassi per il nostro smartphone

Il proverbio dice che prevenire è meglio che curare, il modo migliore per evitare un problema come questo è essere cauti. Idealmente, mantenere il software aggiornato in ogni momento, dal momento che le vulnerabilità possono essere ottimizzate a ogni aggiornamento.

Il modo migliore per evitare un virus è usare il buon senso

Ovviamente un’altra misura è usare il buon senso e con questo intendiamo dire che nessuno ci regala un iPhone 7 Plus per il nostro bel viso e nemmeno se lo diremo ad altri su WhatsApp. Nessuno ci offrirà mai un lavoro o qualche azienda ci invia buoni sconto solo perché siamo stati fortunati.

E’ sempre buono avere installato un antivirus, soprattutto se si hanno bambini piccoli che sono più propensi a cadere in queste trappole create da persone senza scrupoli. Se desideri approfondire anche questa notizia leggi qui sotto.

Top 10 antivirus per proteggere il tuo Android

Antivirus gratis per iPhone e iPad

Se avete la conferma che il vostro telefono è stato infettato, fate subito una copia dei dati personali come chiamate, sms e fate subito un reset al vostro smartphone.

Leggi anche: Come fare hard Reset al vostro smartphone

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.