Wifi: suggerimenti, problemi e soluzioni

By | Dicembre 12, 2018
Come rendere il WiFi più potente e più veloce

In questi giorni avere una connessione WiFi per accedere ad Internet è essenzialeLa verità è che senza una connessione a Internet non potremmo nemmeno finire di organizzare la nostra giornata, per come ci siamo abituati.

http://192.168.1.1: prova e configura la tua connessione wifi >>

Insomma oggi internet non è solo uno strumento che alcuni usano per lavorare, ma è diventato anche un mezzo necessario per il divertimento e lo svago, ad esempio Facebook, per rimanere in contatto con i nostri amici tramite WhatsApp, e anche per la visione di film su una smart TV. Pertanto, al di là dello scopo con cui utilizziamo una connessione WiFi, la verità è che la sua presenza è diventata onnipresente.

È diventata cosi importante che oggi non ci basta avere una connessione WiFi nelle nostre case e nei luoghi di lavoro, ma abbiamo bisogno di collegarci a reti WiFi pubbliche di bar, hotel e persino negli spazi pubblici.

Cos’è il WiFi?

In senso lato, il WiFi è un segnale radio che ci consente di connetterci a Internet senza fili e negli ultimi anni si è diffuso a tutti gli angoli, indipendentemente dalle differenze culturali e socio-economiche dei suoi utenti.

È stato sviluppato alla fine degli anni novanta da un consorzio di aziende, che ora è chiamato WiFi Alliance, con l’obiettivo di creare un metodo per connettersi a internet in modo semplice e veloce, e completamente privo di collegamenti.

Questo è il motivo per uno dei principali vantaggi di WiFi risiede proprio nel fatto che si può avere Internet senza fili, rendendo questa una connessione completamente mobile, il che significa che ogni volta che abbiamo a disposizione una rete Wi-Fi nelle vicinanze, siamo in grado di godere dei benefici di Internet semplicemente collegando il nostro smartphone, tablet o laptop a detta rete, sia privata che pubblica.

Come connettersi al WiFi: il primo passo, vedi le reti disponibili

Per connettersi a una rete Wi-Fi e essere in grado di utilizzare internet sui nostri dispositivi portatili, la prima cosa da fare è visualizzare le reti WiFi disponibili intorno a noi, attraverso il dispositivo che dobbiamo connettere.


Per fortuna vedere le reti WiFi per connettersi in Windows è molto semplice perché ad esempio su un PC o un laptop, non appena il sistema inizia a rilevare i segnali WiFi nelle vicinanze ci avvisa con un messaggio pop-up, per sapere se vogliamo collegarci o meno.

Manualmente, possiamo vedere l’elenco delle reti WiFi disponibili nella nostra area facendo clic sull’icona WiFi che si trova nell’area di notifica della barra delle applicazioni, vicino all’orologio. Una volta che clicchiamo su questa icona, vedremo le reti WiFi disponibili.

Una volta che possiamo vedere le reti WiFi disponibili, se vogliamo collegarci a una di esse, dobbiamo cliccare su di essa e quindi premere il pulsante “Connetti”.

Se si tratta di una rete WiFi protetta, chiederà l’accesso alla password, che dobbiamo scrivere nella casella che verrà visualizzata in seguito.

Va notato che nel caso di una rete WiFi aperta, cioè non protetta, non sarà necessario inserire alcun tipo di password per accedere alla rete.

Automaticamente il sistema Windows ci collegherà alla rete WiFi scelta non appena abbiamo eseguito i passaggi sopra menzionati, senza dover fare altro.

In modo simile, quando abbiamo bisogno di connettersi a Internet tramite Wi-Fi nei nostri dispositivi mobili, come un cellulare Android, possiamo accedere alla rete WiFi a cui vogliamo connetterci tramite le “Impostazioni”.

Qui dobbiamo cliccare sulla sezione “WiFi”, dove verranno mostrate le diverse reti WiFi disponibili, e per connetterci ad una di esse, tutto ciò che dobbiamo fare è cliccare su di essa. Se si tratta di una rete privata, ci chiederà di inserire la password corrispondente.

Non riesco a connettermi al WiFi

Come abbiamo visto, connettersi al WiFi è un compito davvero semplice da qualsiasi dispositivo o computer che lo consenta. Tuttavia, può capitare che sia impossibile per noi connetterci a una rete WiFi.

A questo punto, va notato che la maggior parte delle volte in cui non è possibile connettersi a Internet il problema ha più a che fare con la nostra connessione WiFi che con problemi con l’infrastruttura interna o esterna del nostro ISP.

Come accennato, le connessioni WiFi possono presentare problemi per molte ragioni, che senza dubbio complica la ricerca della vera causa del fallimento. Questo ha molto a che fare con il tipo di connessione che abbiamo, il dispositivo e il suo sistema operativo, oltre ad altre variabili multiple. Ciò significa che il problema del WiFi può essere diverso per ogni caso particolare, cioè non esiste una soluzione singola e specifica.

Tuttavia, possiamo fare una serie di controlli abbastanza standardizzati, a condizione che l’hardware coinvolto, ovvero il router e il chip WiFi, funzioni correttamente.

Poi ti diciamo quali sono le cause principali che sono la ragione per cui non ti connetti ad Internet, così come una soluzione di base che può farci uscire dal problema.

Il WiFi appare ma non riesco a connettermi

Questo è il problema che ci impedisce di connetterci a WiFi più diffusi di tutti. Fortunatamente, la soluzione è semplice, tutto ciò che dobbiamo fare è cambiare l’SSD della rete.

Problemi con la sicurezza del modem WiFi

Un altro problema molto diffuso è sicuramente l’impossibilità di connettersi al WiFi a causa di problemi di compatibilità con il protocollo di sicurezza.

Questo può accadere perché c’è ancora un gran numero di router WiFi che non sono compatibili con il tipo di sicurezza WPA2-PSK. A questo punto, è meglio cambiare il tipo di sicurezza in WPA-PSK o anche WEP.

La frequenza di funzionamento del router

Inoltre, un altro problema molto comune è quella di connettersi al WiFi perché la frequenza con cui il router WiFi è in funzione non è accettata dal dispositivo con cui stiamo cercando di connetterci.

Per risolvere questo problema, dobbiamo accedere al router e cambiare la frequenza operativa da 5 Ghz a 2,4 Ghz.

Viene visualizzato il nome della rete WiFi?

Un altro dei problemi più frequenti tra gli utenti di computer, telefoni e tablet è quello di vedere il nome della rete WiFi a cui vogliamo collegarci. Questo può essere dovuto principalmente a due punti.

Il primo è che non abbiamo la funzione wireless abilitata nel dispositivo con il quale vogliamo connetterci alla rete.

Il secondo problema è che il nome della rete WiFi, cioè il suo SSID è nascosto alla vista. Per risolvere questo problema, dobbiamo accedere alle impostazioni del router e modificare i parametri per mostrare o nascondere la rete WiFi.

Controlla il SSID del router WiFi

In alcune situazioni, specialmente dopo alcuni problemi, è possibile che il router WiFi mostri un nome di rete o SSID diverso da quello a cui ci siamo collegati. Per correggere questo problema, tutto ciò che dobbiamo fare è accedere alla configurazione del router e cambiare il nome della rete in modo che corrisponda a quello che stavamo usando prima del problema.

Va notato che l’aspetto dell’interfaccia del router può variare a seconda della marca e del modello, tuttavia, il nome delle funzioni è simile in tutto.

A questo punto, dobbiamo tenere presente che può anche accadere che il SSID del router sia nascosto, il che significa che non può essere visibile sui dispositivi. La soluzione a questo problema è inserire le impostazioni del modem o del router e modificare l’opzione per mostrare o nascondere la rete WiFi.

Ci colleghiamo ma non possiamo navigare

Infine, dopo aver effettuato tutti i controlli rilevanti e aver applicato le soluzioni ai possibili problemi, potrebbe comunque accadere che, sebbene ci siamo connessi al WiFi, la verità è che è impossibile navigare su Internet.

Forse questo può sembrare strano, tuttavia è un problema abbastanza comune e potrebbe essere dovuto, ad esempio, al fatto che la rete è fuori portata o che abbiamo virus o applicazioni che ci impediscono di connetterci. A questo punto sarà meglio disinstallare tutte le applicazioni sospette e utilizzare un buon antivirus.

La connessione WiFi è intermittente

Può anche accadere che la connessione Internet sia intermittente, il che può essere causato da un altro modem WiFi o dispositivo wireless che interferisce con il segnale.

Questo può essere risolto cambiando il canale di trasmissione del modem.

Problemi con dispositivi e computer

Quando l’inconveniente dell’incapacità di connettersi al WiFi, dove anche alcuni o tutti i dispositivi non riescono nemmeno a rilevare la rete Wi-Fi esistente, dobbiamo tener conto che questo potrebbe essere dovuto a vari fattori legati ai problemi con il modem, il router o persino l’apparecchiatura stessa, ad esempio il telefono, il tablet o il computer.

Di fronte a questa situazione, in linea di principio l’ideale è verificare se il problema si verifica solo su un computer o su tutti, al fine di valutare se il problema è sul router o sui dispositivi.

Sui notebook: se il nostro notebook si connette ad internet, ma non rileva il segnale della rete Wi-Fi esistente, dobbiamo tenere a mente che la maggior parte di questi tipi di computer portatili hanno un pulsante che ci consente di attivare o disattivare l’adattatore wireless, una funzionalità utile per prolungare la durata della batteria.

Pertanto, se questo pulsante è in modalità off, il notebook non può rilevare l’esistenza di reti Wi-Fi.

D’altra parte, se il notebook ha il sistema operativo Windows 8, dobbiamo anche tenere a mente che esso include una configurazione per la gestione dell’alimentazione, al cui interno è attivata per impostazione predefinita quando non viene utilizzata Internet è disabilitato dal software Adattatore wireless, per risparmiare energia.

È possibile disattivare questa funzione per accedere al “Pannello di controllo”, poi c’è la scheda “Power Management” e quindi disattivare l’opzione “Consenti al computer di spegnere la periferica per risparmiare energia”, modificando così le proprietà della scheda di rete wireless notebook o netbook.

Sul router: quando notiamo che il problema è in tutte o quasi tutte le apparecchiature e i dispositivi che vogliamo collegare, una delle migliori opzioni è provare il metodo di riavvio, poiché la verità è che a volte il segnale Internet può diventare più debole e difficile da rilevare dai dispositivi.

In questo caso, ciò che faremo è spegnere il router Wi-Fi, quindi attenderemo 20 o 30 secondi, quindi riavvieremo il dispositivo. In generale, il router ha un pulsante on / off sul retro, tuttavia, se questo non è il tuo caso, possiamo ricorrere allo scollegamento diretto del cavo che va dall’unità alla presa.

Allo stesso modo, è sempre consigliabile verificare se non ci sono interferenze esterne, dal momento che dobbiamo considerare che alcune apparecchiature possono diventare un ostacolo per il segnale WiFi, come alcuni microonde, alcuni telefoni fissi senza fili, alcuni televisori, che emettono segnali elettromagnetici.

Sul telefono o sul portatile: un altro problema che può sorgere è quando viviamo in un edificio o siamo circondati da vicini, uno scenario che si ripete praticamente in ogni angolo di una città moderatamente importante.

L’elevato numero di segnali Wi-Fi che il nostro router è in grado di tracciare in questo tipo di situazione è molto ampio e può far sì che il nostro segnale wireless non sia il primo a essere visualizzato nell’elenco delle connessioni disponibili.

In questo caso, possiamo configurare automaticamente il dispositivo per connettersi alla nostra rete, il che ci farà risparmiare tempo, inoltre avremo una connessione disponibile non appena il nostro telefono, tablet o laptop si trova nel raggio di trasmissione del router.

Come migliorare la nostra connessione Wi-Fi

Un punto davvero determinante in questo aspetto è la posizione del trasmettitore, che è forse una delle cose a cui dobbiamo prestare maggiore attenzione, dal momento che il trasmettitore Wi-Fi, se si trova in un luogo inappropriato, non sarà in grado di fornire la migliore qualità del segnale per il quale è stato progettato.

Dobbiamo collocare il dispositivo Wi-Fi su un mobile, deve essere sollevato dal pavimento, oltre a osservare che tra questo e il PC a cui invia il suo segnale, nessuna superficie di ferro o metallo deve essere interposta, poiché degraderebbe significativamente la qualità del segnale.

Inoltre, se possibile, dovremmo tenere il dispositivo lontano da telefoni cordless o forni a microonde.

Un altro aspetto da tenere in considerazione è il miglioramento della distanza di emissione. Nel caso in cui da qualche parte nella nostra casa o ufficio, non abbiamo una buona ricezione, il meglio che possiamo fare è implementare l’uso di un ripetitore di segnale.

Se quello che vogliamo è ottimizzare la ricezione del segnale WiFi, una delle migliori alternative per cui possiamo optare è l’uso di un software di rete Wireshark, che sarà molto utile per ottenere il miglior segnale Wi-Fi.

È inoltre molto vantaggioso utilizzare il metodo di crittografia WPA, che è molto superiore in termini di sicurezza della connessione a WEP.

Come rendere il WiFi più potente e più veloce >>

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.