Windows 10 2004: Edge e Chrome ora possono utilizzare fino al 27% in meno di RAM

By | Giugno 20, 2020
Windows 10 2004: Edge e Chrome ora possono utilizzare fino al 27% in meno di RAM

Tramite l’aggiornamento di maggio 2020 per Windows 10, i browser Microsoft Edge e Google Chrome saranno in grado di gestire l’utilizzo della memoria in modo più efficiente. Microsoft annuncia una riduzione dell’utilizzo della RAM di circa il 27%. Buone notizie per gli utenti, che potranno beneficiare di un’esperienza più fluida.

È vero che questo aggiornamento di maggio 2020 per Windows 10 ha portato la sua parte di spiacevoli sorprese. Alcuni utenti non possono accedere ai dati dal proprio disco rigido o partizioni, mentre altri hanno ancora difficoltà a collegare le proprie stampanti. Nonostante queste battute d’arresto che Microsoft sta attualmente cancellando, l’aggiornamento 20H1 ha integrato molte nuove funzionalità: miglioramenti dell’interfaccia, supporto per Ray-Tracing, possibilità di rinominare ogni desktop virtuale o persino un manager compiti rivisti e corretti.

Il produttore annuncia che diversi browser Internet saranno in grado di beneficiare di una migliore gestione della RAM. In effetti, la società Redmond sta riutilizzando solo Segment Heap, una funzione che ha consentito a Edge di ridurre l’utilizzo della RAM di circa il 27%.

Segmento di heap per applicazioni Win32

Precedentemente riservato alle applicazioni Windows Store, Microsoft ha deciso di estendere la disponibilità di Segment Heap alle applicazioni Win32. In effetti, sviluppatori di terze parti come Google saranno in grado di gestire l’uso della RAM nei rispettivi programmi. Un ingegnere di Google ha anche indicato che Segment Heap sarà presto integrato in Google Chrome.

La società Mountain View deve correggere alcuni errori di processo prima di procedere con l’operazione. Prima di lasciarsi trasportare, Microsoft ha voluto ricordare sul suo blog che ” le prestazioni sui singoli dispositivi variano in base alla configurazione e all’utilizzo”. In entrambi i casi, Segment Heap dovrebbe garantire un’esperienza più fluida per gli utenti Edge e Google Chrome.

Source: Blog Windows

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.