Come attivare Windows Defender

attivare Windows Defender

Scoprite come attivare Windows Defender in Windows 10 e nelle versioni precedenti del sistema operativo. Rilasciato per la prima volta con Windows Vista, il software antivirus integrato e gratuito di Microsoft fornisce una protezione di base per i computer Windows da diversi anni, migliorando le sue capacità e la sua efficienza a ogni iterazione. Windows Defender è apparso su ogni iterazione di Windows a partire da Vista ed è tuttora presente nelle versioni attualmente supportate, Windows 10 e Windows 11. Nonostante l’efficacia di Windows Defender sia aumentata negli ultimi anni al punto da rivaleggiare con alcune delle alternative più diffuse, gli utenti spesso optano per prodotti di terze parti forniti da fornitori di sicurezza informatica, di cui esistono moltissimi sul mercato, sia gratuiti che a pagamento. Il pagamento di una soluzione di terze parti presenta vantaggi e svantaggi, ma la considerazione principale dovrebbe essere per quanto tempo ci si aspetta una copertura forte e quanto si è disposti a pagare per averla.


Le alternative a pagamento presenti sul mercato spesso utilizzano un modello di abbonamento in base al quale gli utenti pagano una somma per un determinato periodo di copertura. Quando si attiva Windows Defender, significa che non dovrete preoccuparvi di gestire i costi di abbonamento in tutta l’azienda. Tuttavia, se Windows Defender è attivato mentre è in esecuzione anche uno strumento antivirus o antimalware di terze parti, possono verificarsi problemi di interoperabilità che, per ironia della sorte, possono indebolire la sicurezza dei sistemi quando gli utenti pensano di avere una protezione doppia da due programmi antivirus in esecuzione. Anche gli utenti business hanno ora la possibilità di scegliere una versione a pagamento di Windows Defender, annunciata in occasione del Microsoft Ignite 2021. La versione business a pagamento opera su un modello di abbonamento, a differenza di Windows Defender gratuito per i consumatori, e costa 2,50 euro per utente per proteggere dalle minacce più comuni affrontate dalle piccole e medie imprese (PMI).

Leggi anche: Windows 10 ha bisogno di antivirus di terze parti?

Perché dovreste attivare Windows Defender?

Ci sono molti vantaggi evidenti nell’abilitare Windows Defender rispetto ad altre soluzioni di terze parti come Norton o McAfee. La convenienza è un punto di forza e, dato che viene preinstallato su qualsiasi computer Windows, gli utenti possono essere certi di avere un’ampia protezione. L’attivazione Windows Defender è gratuita, cosa che non si può dire per alcuni degli strumenti antivirus o antimalware più efficaci attualmente sul mercato. Se a questo si aggiunge il massiccio miglioramento delle prestazioni e del tasso di rilevamento complessivo registrato negli ultimi anni, si ottiene un prodotto di sicurezza perfettamente funzionante che vi guarderà le spalle a lungo termine. Infatti, secondo i recenti test di AV-Test.org, Windows Defender ha ottenuto un punteggio del 100% negli esercizi di protezione dal malware, ponendolo alla pari con i migliori del settore. L’unico inconveniente segnalato è rappresentato da attese leggermente più lunghe per l’installazione di nuovi software, ma si tratta, ovviamente, di un piccolo prezzo da pagare per una protezione al 100%, e le altre metriche delle prestazioni a livello di sistema sono rimaste sostanzialmente inalterate.

Oltre a una solida protezione anti-malware, Windows Defender è dotato anche di un serio arsenale di funzioni di sicurezza che coprono sia Windows che il browser Microsoft Edge, se fate parte della crescente base che lo utilizza. La biometria è una delle caratteristiche più discusse di Defender e con Windows Hello gli utenti possono accedere al proprio dispositivo utilizzando l’ID del volto, le impronte digitali, il numero di identificazione personale (PIN) o anche la tradizionale password, se desiderano adottare l’approccio della vecchia scuola. Sono inoltre disponibili controlli di sicurezza per l’intera famiglia e una serie di funzioni per navigare in sicurezza sul web, come la prevenzione del tracciamento online, un generatore di password e uno strumento che informa l’utente quando una sua password è stata rubata in una violazione dei dati.

Come verificare se Windows Defender è in esecuzione

La prima cosa da fare è verificare se bisogna attivare Windows Defender manualmente. A tale scopo, date un’occhiata all’area delle notifiche lungo la barra delle applicazioni (a sinistra del display dell’ora e appena prima della fine della barra delle applicazioni). Dovrete trovare una piccola icona che assomiglia a un muro di un castello, anche se potrebbe trovarsi in elementi che sono stati nascosti alla vista. Facendo clic sulla freccia rivolta verso l’alto, la barra delle icone si espande e mostra tutte le applicazioni in esecuzione. L’icona di Windows Defender dovrebbe apparire in questa barra con una croce (X) se è stata disattivata, e dovrebbe essere priva della croce se è in funzione. Non ci sono più passi da compiere se si desidera mantenerlo attivo, ma continuate a leggere se desiderate disattivarlo.

Leggi anche: I nove migliori antivirus online

Come attivare Windows Defender

  1. Per attivare Defender, fate clic sul menu Start (o sulla schermata Start di Windows 8) e digitate “Defender” nella barra di ricerca (potete anche premere il tasto Windows + Q per visualizzare la barra di ricerca). Questo collegamento avvierà la funzione di ricerca sul sistema. Windows Defender dovrebbe apparire nell’elenco dei risultati. Fare clic su di esso per avviare il programma. Se è attivo e funzionante e vi porta direttamente alla dashboard del programma, passate al punto cinque.
  2. A questo punto potrebbe apparire un messaggio che dice: “Questa applicazione è stata disattivata e non sta monitorando il computer”. In tal caso, cercate “Centro operativo” nel menu Start (o nella schermata Start di Windows 8) e fate clic su di esso per aprirlo.
  3. Una volta nel Centro operativo, fare clic sulla scheda Sicurezza per vedere quale programma gestisce la protezione da spyware e software indesiderato”. Se si desidera sostituire una suite anti-spyware esistente, come AVG Free, e attivare Defender, è necessario prima disinstallare la suite attuale tramite il menu Programmi del Pannello di controllo.
  4. In Windows 10 le cose sono un po’ diverse. È necessario aprire il Pannello di controllo (ma non l’app Impostazioni) e andare su Sistema e sicurezza > Sicurezza e manutenzione. Qui, sotto la stessa voce (Protezione da spyware e software indesiderati), potrete scegliere Windows Defender. Ma anche in questo caso, assicuratevi di disinstallare prima qualsiasi software esistente.
  5. Dopo aver disinstallato tutti i programmi anti-spyware o anti-virus esistenti, digitate nuovamente “Defender” nel menu Start e fate clic sul programma. Se è disattivato, verrà visualizzato un messaggio che lo segnala e sarà presente un link di testo che dice: “Fare clic qui per attivarlo”. Fare clic sul link per attivare Windows Defender.
  6. Se il computer non è già protetto, si dovrebbe accedere alla dashboard di Windows Defender. È possibile che Defender non sia aggiornato, quindi è consigliabile iniziare ad aggiornare il software di protezione. Fate clic sul pulsante Aggiornamenti e seguite la procedura per installare gli ultimi aggiornamenti di Windows Defender.
  7. Quando viene visualizzata una confortante barra verde, Defender è stato completamente aggiornato ed è pronto a proteggere il computer. Se si fa clic sul collegamento Strumenti e poi su Protezione in tempo reale nel riquadro di sinistra, sono disponibili anche una serie di opzioni aggiuntive per la scansione di download, allegati e programmi che vale la pena attivare.

Come disattivare Windows Defender

Per disattivare Windows Defender, forse per installare o tornare a usare un software anti-spyware alternativo, seguite questi passaggi.

  1. Fate clic sul menu Start (o sulla schermata Start di Windows 8) e digitate “Defender” nella barra di ricerca, quindi fate clic su Windows Defender quando appare. Verrà visualizzata la dashboard del programma.
  2. In Windows 7 o 8, accedere al menu Strumenti e quindi fare clic su Opzioni. Da qui, fate clic su Amministratore nel riquadro di sinistra e, infine, deselezionate la casella “Utilizza questo programma”. Su Windows 10, le cose sono un po’ più dirette. Una volta aperto il programma, verrà visualizzata la dashboard Impostazioni (è possibile accedervi anche tramite Impostazioni > Aggiornamento e sicurezza > Windows Defender). Ora spostate l’impostazione Protezione in tempo reale da On’ a Off’. Se lo desiderate, potete anche disattivare l’opzione Protezione basata sul cloud.
  3. Verrà quindi notificato che il programma è disattivato. Tutto qui. Ricordate, tuttavia, che non sarete protetti se non avete un software alternativo anti-spyware o anti-virus.

Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.