Windows Sandbox: che cos’è e come attivarlo

By | Maggio 26, 2019

Windows Sandbox ti spiegheremo di cosa si tratta e come attivare Windows Sandbox, una delle principali novità di Windows 10 May Update 2019. È un campo di prova che presenta i vantaggi delle macchine virtuali, ma funziona molto più semplicemente non dovendo installare o configurare nulla.



La cattiva notizia è che si tratta di una funzionalità che non è disponibile in Windows 10 Home, quindi è necessario aver acquistato e installato una versione più completa e professionale per utilizzarlo. Il bello, è che ti offre un ambiente isolato in cui fare test con la tranquillità che nessuna modifica o installazione che fai in esso influenzerà il tuo computer.

Creare un backup dell’immagine di sistema in Windows 10

Che cos’è Windows Sandbox

Windows Sandbox è un ambiente desktop leggero, che è stato specificamente progettato per poter eseguire applicazioni in sicurezza in un ambiente isolato. È una funzionalità attualmente disponibile solo in Windows 10 Pro o Enterprise, quindi gli utenti della versione Home non possono usarlo.

Potremmo dire che è qualcosa che ricorda le macchine virtuali, ma è molto più semplice perché non devi installare o configurare nulla. Basta avviare Windows Sandbox, e una volta aperto consente di disporre di un Windows 10 monouso all’interno di Windows 10 per testare cose potenzialmente pericolose senza paura.



Come resettare la password di Windows 10, 8 e 7 se l’hai dimenticata

La caratteristica di Sandbox è che puoi provare qualsiasi applicazione su un Windows secondario completamente isolato dal resto e dove nessuna modifica apportata verrà applicata al sistema operativo principale. Semplicemente, tutto ciò che fai o installi verrà perso nel momento in cui chiudi l’applicazione.

Se hai scaricato un’applicazione che ritieni possa essere pericolosa per il tuo computer, puoi installarla senza temere un virus o un Trojan che possa danneggiare il tuo PC. Puoi anche usare Sandbox per apportare modifiche al sistema, poi se il risultato non ti soddisfa… puff … chiudi l’applicazione ed è come se non l’avessi mai fatta.

Infine, bisogna tenere a mente che per poter utilizzare questa funzione il computer deve soddisfare delle specifiche hardware più severe rispetto a quelle minime richieste da Windows 10.

Avete bisogno di un processore con CPU dual – core anche se 4 core sono raccomandati con hyperthreadin e architettura a 64 bit. Le opzioni di virtualizzazione devono essere abilitate nel BIOS e sono necessari 1 GB di memoria interna, SSD consigliato e almeno 4 GB di RAM, anche se sono consigliati 8 GB.

Come attivare Windows Sandbox

Questa nuova funzione non è attiva per impostazione predefinita. Per attivarlo, apri il browser Windows e apri la funzione Attiva o disattiva le funzionalità di Windows. Per farlo apri il menu di avvio e inizia a digitare il nome della funzione, in modo che il motore di ricerca si apra e ti mostri la migliore corrispondenza. Quindi basta fare clic su di esso.

Si aprirà la finestra Funzionalità di Windows, in cui è possibile attivare e disattivare alcune delle funzioni nascoste del sistema operativo. In questa finestra, attivare la funzionalità Spazio in Windows facendo clic sulla casella a sinistra del nome, in modo che sia contrassegnata. Potrebbe chiederti di riavviare il computer.

Come risolvere i problemi aggiornamento Windows 10

Una volta riavviato il computer è possibile utilizzare la funzione. Pertanto, ora è sufficiente aprire il browser o il menu di avvio e fare clic sull’applicazione Windows Sandbox per eseguirlo. Dovrai solo scrivere il nome.

Appena fatto, una finestra con un altro Windows 10 si aprirà all’interno del tuo attuale Windows 10. All’interno di questo sistema operativo virtuale puoi fare tutti i test e le modifiche che vuoi, e quando chiudi la finestra queste modifiche spariranno per sempre, incluse le applicazioni che potresti aver installato e gli effetti di queste.

Usi ancora Windows 7? Come eseguire l’aggiornamento a Windows 10 prima del 2020

La conoscenza muore se non è condivisa ...!
Author: Morgana Presi

Mi chiamo Morgana e non sono una fata. Scrivo di tanto in tanto per Guidesmartphone.net articoli che parlano di tecnologia. Mi piace scrivere di smartphone. Nella vita studio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.