Come (e perché) è importante mettere Windows su chiavetta USB

By | Marzo 7, 2019

Come (e perché) è importante mettere Windows su chiavetta USB? Se viaggi spesso e non vuoi portare con te un computer portatile o lavori regolarmente con computer che mancano di applicazioni, devi prendere in considerazione di mettere Windows su chiavetta USB. Con Windows installato su una chiavetta, hai meno cose da portare e tutto quello che ti serve puoi portarlo con te.


Come creare una chiavetta USB per installare Windows 10

Perché hai bisogno di mettere Windows su chiavetta USB

Viaggiare è un dolore, soprattutto quando si vola. Hai un numero limitato di bagagli e le tue valigie possono aumentare il costo del volo. Più ne porti, più rimpiangerai di viaggiare, soprattutto se poi dovrai percorrere lunghe distanze. Anche se non viaggi per lunghe distanze regolarmente, ma lavori costantemente con computer diversi, potresti trovarti spesso senza gli strumenti di cui hai bisogno.

Per risolvere tutto ciò basta mettere Windows su chiavetta USB. Creando una copia portatile di Windows e eseguendo il boot su tale unità USB, il tuo personal computer con le tue applicazioni, preferenze e password si troveranno tutte in un dispositivo che pesa meno di un chilo e piccolo da stare in tasca.

Sfortunatamente, la funzione “Windows To Go” ufficiale di Microsoft è solo per Windows Enterprise e richiede un’unità flash USB certificata (che è costosa).

Se vuoi un’alternativa che costi di meno, Rufus e WinToUSB sono gratuiti per la maggior parte dei casi e facili da usare.

Con WinToUSB è necessario pagare qualche moneta solo se si desidera installare Windows 10 1809, ovvero l’ aggiornamento di ottobre 2018.

Rufus non offre affatto l’opzione di installare la versione 1809. In alternativa, è possibile scaricare Windows 1803 utilizzando Microsoft Windows e Office ISO Download Tool. Basta scaricare ed eseguire il programma, selezionare Windows 10 e quindi scegliere l’opzione Windows 10 1803 appropriata.

Come mettere Windows 10 su chiavetta USB?

Tra i due, Rufus si presenta come l’opzione migliore in quanto non è necessario pagare per la compatibilità con i moderni computer UEFI e legacy.

Che cosa è necessario avere per iniziare

Perché questo processo funzioni, avrai bisogno di alcuni elementi:

  • Una copia di Rufus o  WinToUSB
  • Un’unità flash USB 3.0  con almeno 32 GB di spazio di archiviazione più grande è meglio! È possibile utilizzare un’unità USB 2.0, ma sarà estremamente lenta.
  • Una ISO di Windows
  • Una licenza valida per la tua copia portatile di Windows.

Opzione 1: installa Windows su un’unità USB con Rufus

Per iniziare, devi scaricare Rufus  e avviarlo. Rufus è un’app portatile, quindi non richiede installazione.

In Rufus, seleziona il dispositivo USB su cui installare Windows nella casella “Dispositivo”. Fai clic su “Seleziona” e punta Rufus all’ISO di Windows da cui lo installerai.

Dopo aver scelto la tua ISO, fai clic sulla casella “Opzione immagine” e seleziona “Windows To Go”.

Fai clic su “Schema partizione” e seleziona “MBR”. Infine, fai clic su “Sistema di destinazione” e seleziona “BIOS o UEFI”.

Fai clic sul pulsante “Start” quando hai finito. Rufus formatterà il tuo disco e installerà Windows.

Attendi il completamento del processo, rimuovi in ​​modo sicuro l’unità USB dal tuo PC e ora puoi avviarlo su qualsiasi PC che ti piace.

Una volta che sei sul computer da cui vuoi lanciare la tua copia di Windows, dovrai riavviare, accedere al BIOS e scegliere l’opzione per avviare i dispositivi USB.

Opzione 2: crea un’unità Windows con WinToUSB

Il primo passo è scaricare e installare WinToUSB. Ha una versione gratuita e, se stai installando Windows 10 versione 1803 (l’aggiornamento di aprile 2018 ), è tutto ciò di cui hai bisogno. Una volta installato, avvialo (troverai un collegamento chiamato “Hasleo WinToUSB” nel menu Start) e accetti il ​​prompt UAC (User Account Control) che appare.

Una volta che WinToUSB si apre, hai due scelte. Puoi clonare il tuo attuale sistema sull’USB (che ti farà una copia delle tue impostazioni, preferenze e così via così come sono), oppure puoi scegliere di creare una nuova copia di Windows da un iso. Per clonare però, avrai bisogno di unaunità USB (almeno uguale al tuo attuale spazio sul computer), quindi ci concentreremo sulla creazione di una nuova copia di Windows.

Fai clic sull’icona che assomiglia a un file con una lente di ingrandimento nell’angolo in alto a destra della finestra, a destra della casella File immagine.

Passa al file ISO di Windows e aprilo. Nella schermata successiva, seleziona la versione di Windows per cui hai un seriale (probabilmente Home o Pro) e fai clic su “Avanti”.

Fare clic sulla freccia in giù a destra della casella del percorso e selezionare l’unità USB. Se non lo vedi, prova a fare clic sul pulsante Aggiorna a destra della freccia giù.

Apparirà una finestra di avviso e formattazione. Non ti preoccupare: la documentazione ufficiale di WinToUSB dice che puoi ignorare l’avviso se lo vedi. Se si utilizza un’unità USB 3.0 abbastanza veloce o un’unità con certificazione Windows To Go, è possibile che l’avviso non venga visualizzato.

Scegli l’opzione “MBR per BIOS” e fai clic su “Sì”. Se hai pagato per le funzionalità avanzate, puoi utilizzare “MBR per Bios e UEFI”, che sarà compatibile con i moderni sistemi UEFI e legacy.

WinToUSB suggerirà partizioni in base alle tue scelte. Scegli l’opzione “Legacy” e fai clic su “Avanti”.

Questo è tutto. WinToUSB eseguirà il processo di installazione. Rimuovi in ​​modo sicuro la chiavetta USB e portala con te.

Una volta che sei al computer da cui vuoi lanciare la tua copia di Windows, dovrai riavviare, accedere al BIOS e scegliere l’opzione per avviare i dispositivi USB.

Conoscere la versione del tuo Windows 10: edizione, build, 32/64 bit …

Author: Morgana Presi

Mi chiamo Morgana e non sono una fata. Scrivo di tanto in tanto per Guidesmartphone.net articoli che parlano di tecnologia. Mi piace scrivere di smartphone. Nella vita studio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.